Grande successo per la “Notte Nazionale del Liceo Classico 2020” al Cicerone di Sala Consilina

Successo senza precedenti per la Notte Nazionale del Liceo Classico 2020, celebrata venerdì 17 gennaio, dalle 18:00 alle 24:00, presso la sede del Liceo “M. T. Cicerone” di Sala Consilina. Si tratta di un evento giunto alla sua sesta edizione, nato da un’idea del professor Rocco Schembra per riportare l’attenzione sul liceo classico e per sottolineare l’importanza e la valenza intramontabile di una istituzione formativa che ha accolto la sfida più difficile, quella di non sottrarsi  al cambiamento dei tempi, delle mentalità, delle esigenze di una società in continua trasformazione e di fornire ad essa risposte efficaci e vincenti, pur conservando la sua inconfondibile identità culturale.

A testimonianza della vitalità del liceo classico, grande è stato l’interesse intorno alla Notte Nazionale organizzata al Cicerone, che per alcune ore è stato letteralmente inondato dalla presenza delle tante persone desiderose di prender parte all’evento, dagli studenti alle loro famiglie, agli ex allievi, ex docenti e personalità del territorio, ai semplici visitatori, attirati anche dal ricco e variegato programma. Nell’atrio del liceo salese si è tenuta la cerimonia iniziale, comune a tutti i 436 licei classici italiani che hanno aderito alla manifestazione, ovvero la proiezione del video con la canzone “L’ombra delle nuvole” di Francesco Rainero, inno della Notte Nazionale, e la lettura del brano vincitore del concorso di scrittura creativa. Le attività sono quindi proseguite nell’aula magna dell’istituto con i saluti istituzionali della dirigente scolastica, Antonella Vairo, del sindaco di Sala Consilina, Francesco Cavallone, dell’assessore alla cultura, Francesco Galiano, e del consigliere provinciale, Giovanni Guzzo, per continuare con la presentazione del volume “A tavola con gli antichi Romani” del saggista Giorgio Franchetti, seguita da video di “interviste impossibili”, realizzate da studenti e docenti del Cicerone. Tra gli “intervistati” i filosofi Aristotele e Karl Popper, sul metodo scientifico, ed Epicuro, Leopardi e Schopenauer, sul tema della felicità”. Altro  momento che ha riscosso forte consenso da parte del pubblico è stato la presentazione del dramma satiresco “Il Ciclope” di Euripide, riduzione e regia a cura del Maestro Enzo D’Arco, interpretato da 19 studenti del Cicerone. A conclusione degli eventi in aula magna si è tenuto un talk show con ex allievi del liceo, moderato dalla professoressa Paola D’Angelo, referente organizzatrice della Notte Nazionale insieme con la professoressa Michela Calicchio. Nella seconda parte della serata gli ospiti hanno potuto assistere ad un concerto del Maestro Luigi Gargano e alle performances musicali e canore degli studenti, guidati dal professor Langone. Lo spazio musicale è stato allestito nella storica biblioteca del liceo salese. I numerosi ospiti, nel corso della serata, hanno potuto inoltre visitare i laboratori realizzati da docenti e studenti, come quello sul clima e le sue trasformazione. Ma ancora molte altre attività hanno allietato la serata grazie alla creatività degli studenti, impegnati ad esempio in tableaux vivants di famosi quadri.

Grande la soddisfazione della dirigente scolastica, delle organizzatrici della Notte Nazionale e del liceo tutto per la riuscita dell’evento che ha  raccolto la propria comunità scolastica formatasi nel corso degli ultimi decenni.

L’appuntamento è per la settima edizione della Notte Nazionale 2021 al liceo Cicerone di Sala Consilina.

Fonte proff.ssa Paola D’Angelo dell’IIS “M.T.Cicerone” indirizzo Liceo Classico Sala Consilina.

Sulla pagina Facebook del Cicerone tutte le fasi salienti con video e foto dell’evento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#