Vallo di Diano: accusato di aver violentato il figlio dall’ex, scagionato dalla Procura

È stato accusato dall’ex compagna di aver violentato il figlio all’età di 4 anni e che per questo motivo non permetteva che si incontrassero come disposto dal giudice. Ma l’accusa secondo la Procura di Lagonegro è risultato infondata e la sua posizione dopo due anni da incubo è stata archiviata. È accaduto nel Vallo di Diano. Il magistrato Giovanna Lerose ha chiesto una prima volta l’archiviazione dalle pesanti accuse ponendo alla base della richiesta la suggestionabilità del bambino e soprattutto l’ostilità della donna nei confronti dell’ex convivente. Il gip in una prima occasione ha chiesto un supplemento di indagini e rigettato la richiesta. Dopo aver sentito gli esperti infantili e approfondito il tutto il Pm ha nuovamente richiesto l’archiviazione, richiesta stavolta accolta dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Lagonegro e sancito la fine dell’incubo per il 40enne difeso dall’avvocato Stefano Soriano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#