Dopo l’incontro di Atena Lucana, Meda e Salvini suggellano l’accordo per la tutela dei diversamente abili

Il Meda, movimento europeo diversamente abili, per il tramite del suo presidente Maria Riccelli è stato ospite di una iniziativa organizzata dalle Lega Salvini premier a Lamezia Terme. In occasione dell’incontro, alla presenza della dirigenza regionale del partito e del leader nazionale, Matteo Salvini, sono state affrontate tutte le problematiche legate al mondo della Disabilità e dell’inclusione sociale, temi molto cari a Meda “e che – si legge in una nota – sono stati fortemente condivisi da Salvini che ha dato disposizione concreta”.  Durante l’incontro – che ha dato seguito alla riunione dei vertici dell’area sud ad Atena Lucana, in provincia di Salerno – è stato suggellato un accordo ad ampio raggio e legato a tutto il territorio nazionale includendo le restanti regioni italiane a partire proprio dalla Calabria. “Questo accordo – si legge ancora in un documento di Meda – sarà diffuso e valorizzato anche attraverso convegni ad hoc e soprattutto attraverso iniziative concrete sui territori portati avanti dalla Lega e da Meda con lo scopo di tutelare i diversamente abili e le loro famiglie”. L’inclusione sociale dei diversamente abili viene così inserito nel programma nazionale della stessa Lega. “Salvini nel precedente governo aveva già istituito un ministero della famiglia e della disabilità e il presidente ha confermato oggetto di immediato ripristino non appena la Lega sarà di nuovo al Governo”. E poi la conclusione. “Grazie a questo accordo il Meda ha trovato il suo ‘fidanzato’ nella Lega e in Salvini per raggiungere gli obiettivi prefissi di tutela dei disabili, e soprattutto senza avere alcun legame con la vecchia dirigenza politica calabrese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#