Buccino, venti amministratori firmano il patto dei Comuni per la parità di genere e contro ogni forma di violenza

Venti Comuni tra sindache, amministratrici ed amministratori sottoscrivono a Buccino il Patto dei Comuni per la parità di genere e contro la violenza di genere. Lo fanno durate il seminario  “Amministrare le comunità: il governo delle donne”, che ha ospitato un confronto sul ruolo delle prime cittadine e sui valori della partecipazione delle donne alla politica, oltre le quote rosa. Insieme alle amministratrici, ha partecipato anche l’assessore regionale Chiara Marciani che ha proposto la sottoscrizione del Patto dopo che la Regione ha preso atto di questo documento lo scorso 25 novembre, promuovendone poi le firme ai Comuni campani. “Non ho mai partecipato ad un incontro simile in tutto il mio mandato, con una comunione di visione e condivisione su un tema di questa portata come quello politico ed amministrativo – ha sottolineato la Marciani – Un confronto fatto interamente da amministratrici, da sindache è un percorso importante, che ha una sua evoluzione. E’ fondamentale l’accesso alle donne alle pari opportunità, a quella uguaglianza di possibilità per tutte. Anche il racconto delle esperienze delle sindache è stato significativo conoscere, anche solo per fare squadra è importante, cosa che non sempre accade”. E poi ha aggiunto sul patto: “Facciamo in modo che il patto firmato in questa modalità collettiva e di squadra sia portatore di valori da portare avanti, condivisi da sindaci e sindache, per lavorare sulle idee che possano permettere alle nuove generazioni di realizzare i propri sogni nella nostra regione”. La Regione agli 11 punti di questo patto scritto dal sindaco di Milano, Beppe Sala e dall’Anci, ha aggiunto un 12, la realizzazione delle panchine rosse, perché “anche i simboli hanno grande valore”, chiosa la Marciani.
Presso il Centro polivalente Volcei, dunque, le testimonianze delle sindache, il valore del loro impegno, le difficoltà, la voglia di essere parte attiva delle proprie comunità, alcune con esperienze di lungo corso, altre meno, donne sempre impegnate, anche in altri campi, con sensibilità straordinarie che sul palco di Buccino hanno rivelato e mostrato in interventi veri, sentiti, forti, mostrando anche l’umanità della politica.
A raccontarlo sono state Elena Anna Gerardo (Alfano ), Maria Teresa Scarpa (Gioi Cilento), Maria Antonietta Scelza (Salvitelle), Sonia Alfano (San Cipriano Picentino), Anna Acquaviva (Serramezzana), Anna Rosa la vice sindaca di Salerno, Eva Avossa, l’assessore alle pari opportunità di Battipaglia, quindi la Presidente della Consulta delle amministratrici del Vallo di Diano, Tania Esposito, la vice sindaca di Buccino, Maria Trimarco, la delegata di Buccino alle Pari opportunità, Lucia Salimbene. Il dibattito, moderato dalla giornalista Margherita Siani, nasce da un percorso di sensibilizzazione sulla partecipazione delle donne, all’impegno politico al femminile che proprio le sindache stanno alimentando con la propria testimonianza. Dopo l’incontro di novembre, a Sicignano degli Alburni, questo a Buccino, in un percorso che si annuncia itinerante

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#