In manette salernitano: adescava minorenni con chat on line. Nel pc centinaia di immagini pedopornografiche

La Squadra Mobile della Questura di Salerno, nella mattinata di sabato ha dato esecuzione ad un decreto di perquisizione locale, informatica e personale con conseguente sequestro emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno, nei confronti di un indagato di nazionalità italiana. L’indagine/scaturita dall’analisi di una complessa attività tecnica, ha permesso di ricostruire le dinamiche con le quali l’indagato adescava ragazze minorenni su tutto il territorio nazionale, attraverso chat on-line, e con le quali instaurava rapporti di natura sessuale/virtuale. La perquisizione ha portato al rinvenimento di materiale pedopornografico ritenuto utile alle indagini e sottoposto a sequestro, costituito da centinaia di files, contenenti numerosi video di natura palesemente pedopornografica. Al momento del ritrovamento del materiale, la Polizia ha proceduto all’arresto in flagranza dell’uomo.  Con ordinanza del tre febbraio 2020 il GIP ha convalidato l’arresto e disposto misure cautelari nei confronti dell’indagato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#