Strategia Aree Interne: i Comuni della Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele e degli Alburni si candidano

I Comuni appartenenti alla Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele, insieme ai comuni di Petina, Postiglione e Sicignano degli Alburni (della Comunità Montana Alburni), hanno avviato il percorso per candidare il proprio territorio ad una Proposta per una Strategia di Sviluppo relativa all’Area Interna Sele Tanagro Alburni (SETA). Lo scopo, come già avvenuto per il Vallo di Diano, è quello di ottenere il riconoscimento di Area Interna ai sensi della Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI).

Nel dettaglio, come si legge nel relativo “Manifesto di Intenti”, l’area Territoriale che chiede di rientrare nella Strategia delle Aree Interne, dalla quale al momento è esclusa, è coincidente con l’intero STS (Sistema Territoriale di Sviluppo) Antica Volcei, e comprende i comuni di Auletta, Buccino, Caggiano, Campagna, Castelnuovo di Conza, Colliano, Contursi Terme, Laviano, Oliveto Citra, Palomonte, Ricigliano, Romagnano al Monte, Salvitelle, San Gregorio Magno, Santomenna e Valva, più tre comuni contigui e ricadenti nell’ STS Alburni: Petina Postigione e Sicignano degli Alburni.

“L’area Sele Tanagro Alburni –si legge ancora sul Manifesto- si caratterizza per essere un territorio cerniera tra le aree Pilota Alta Irpinia e del Vallo di Diano, e interclusa anche dall’area del Cilento Interno, completando in tal modo la perimetrazione dell’area interna della Campania meridionale”. I firmatari del Manifesto demandano alla Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele e agli uffici tecnici di competenza, con il supporto scientifico del prof. Giovanni Quaranta, le attività necessarie e successive alla candidatura.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#