Coronavirus, ecco l’Ordinanza del Comune di Sala Consilina: “Misure contro la diffusione del COVID-19”

COMUNE DI SALA CONSILINA

 

ORDINANZA DEL SINDACO N. 7 del 27-02-2020

OGGETTO: MISURE PRECAUZIONALI CONTRO LA DIFFUSIONE DEL COVID-19. SOSPENSIONE MANIFESTAZIONI PUBBLICHE.

 

VISTI

– l’Ordinanza del Ministero della Salute del 21 febbraio 2020, recante “Ulteriori misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva COVID-l9”.

– la Circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22 febbraio 2020, avente per oggetto: “COV1D-2019. Nuove indicazioni e chiarimenti”;

– il Decreto Legge n. 6 del 23 febbraio 2020, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

– il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6,recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologiche da COVID-19”

– l’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n.1 del 24/02/2020 recante “Misure organizzative volte al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica derivante dal COVID-19;

RILEVATO che si stanno registrando, negli ultimi giorni, consistenti flussi di rientro di conterranei provenienti dalle aree e regioni ove si sono verificati casi di COVID-19;

RAVVISATO che

– in ragione della diffusività del virus, occorre adottare ogni idonea misura volta a contenere rischio di contagio della popolazione, prevedendo misure a carattere preventivo e precauzionale;

– tali misure preventive e precauzionali debbano riguardare, in primo luogo, l’osservanza delle prescrizioni formulate dalla Presidenza del Consiglio, dal competente Ministero della Salute e dalla

Regione Campania con gli atti richiamati in premessa;

CONSIDERATO che con la citata ordinanza n.1/2020 del Presidente della Giunta Regionale della Campania:

– sono state approvate Linee Guida operative relative alla presa in carico e ai percorsi da adottarsi per la gestione dei casi sospetti e accertati, nell’ottica dell’efficienza dell’azione di contrasto alla

diffusione del fenomeno e formulati indirizzi alle società di trasporto regionale e alle istituzioni scolastiche del territorio, al fine dell’adozione di ogni misura idonea a ridurre i rischi di contagio,

senza nocumento all’espletamento dei servizi pubblici di competenza;

– è stato disposto, in particolare, che tutti gli individui che, negli ultimi 14 giorni, abbiano fatto ingresso in regione Campania dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità

sanitarie delle regioni di pertinenza, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia ovvero dalle altre aree del mondo di conclamato contagio, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di

prevenzione dell’Azienda sanitaria territorialmente competente;

– è stata data indicazione ai Sindaci della regione ai quali pervengano informazioni relative all’ingresso negli ultimi 14 giorni in regione Campania di cittadini dalle aree oggetto di provvedimenti

restrittivi da parte delle Autorità sanitarie delle regioni di pertinenza, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia ovvero dalle altre aree del mondo di conclamato contagio, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria territorialmente competente con segnalazioni anche nominative al fine di consentire l’immediata attivazione di ogni misura sanitaria necessaria per l’accertamento dell’eventuale contagio e di evitare immotivate interruzioni di servizi pubblici;

– è stato, altresì, raccomandato:

a) ai Sindaci della regione di evitare l’organizzazione e l’espletamento di manifestazione che comporti adunanze o assembramenti ei cittadini;

b) ai Dirigenti scolastici di evitare l’organizzazione e l’espletamento di gite e viaggi di istruzione, in Italia e all’estero nonché di ogni manifestazione non strettamente necessaria alle attività curriculari che comporti adunanze o assembramenti degli studenti;

c) ai Dirigenti scolastici di assicurare la diffusione di informazioni e comunicazioni in ordine alle buone prassi raccomandate dal Ministero (lavarsi spesso le mani con soluzioni idroalcoliche;

evitare i contatti ravvicinati con le persone che soffrono di infezioni respiratorie;

non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; coprirsi naso e bocca se si starnutisce o tossisce;

non prendere antivirali o antibiotici se non prescritti; pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool;

usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assistono persone malate;

contattare il numero unico di emergenza 112 se si hanno febbre, tosse o difficoltà respiratorie e si è tornati dalla Cina, o da altre aree di conclamato contagio); alle società di trasporto regionale di assicurare idonee misure di prevenzione e contenimento del rischio di contagio. a tutela dei dipendenti e dell’utenza, ivi compreso l’incremento della disinfezione dei vagoni, delle carrozze, degli abitacoli dei treni e bus regionali.

VISTO il verbale del 26/02/2020 del Comitato dei Sindaci del Distretto Sanitario 72 convocato per definire azioni sinergiche e coordinate da intraprendere a seguito del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2020 e dell’Ordinanza del Presidente della Regione Campania n.1 del 24/02/2020;

ATTESO che dall’innanzi citata riunione operativa del Comitato dei Sindaci del Distretto Sanitario 72 è emersa l’unanime volontà di sospendere tutte le iniziative pubbliche o dal pubblico patrocinate in luoghi chiusi già programmate fino alla data del 10 marzo 2020 dandone diffusa comunicazione su tutto il territorio del Vallo di Diano;

RITENUTO che sussistono le condizioni di necessità e urgenza che richiedono l’adozione di provvedimenti immediati a tutela dell’igiene e sanità pubblica tenuto conto che l’Organizzazione mondiale della sanità il 30 gennaio 2020 ha dichiarato l’epidemia da COVID 19 un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale;

VISTI gli articoli 50 e 54 del T.U.E.L.;

ORDINA

– a tutti i cittadini che, negli ultimi 14 giorni, abbiano fatto ingresso in regione Campania dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità sanitarie delle regioni di pertinenza, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia ovvero dalle altre aree del mondo di conclamato contagio, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria di Salerno ai seguenti recapiti:

– Ufficio Prevenzione Collettiva : 0975 373642 – 0975 373680

– Responsabile U.P.C. dott.ssa Rosa D’Alvano : cellulare: 335 7548304

– e mail: dp.uopc71_72.it

– pec: dp.uopc71_72.aslsalerno.it

– di sospendere sino al 10 marzo 2020 tutte le manifestazioni pubbliche o iniziative aperte al pubblico che si svolgono in strutture al chiuso già programmate sul territorio comunale, comprese quelle già patrocinate dal Comune di natura culturale, ludico, sportiva;

– di precisare che per le cerimonie religiose, i matrimoni civili , le unioni civili non rinviabili che si svolgono in strutture al chiuso è previsto lo svolgimento in forma privata e con un numero di partecipanti limitato. Per quanto riguarda le cerimonie funebri devono svolgersi in forma privata e con un numero di partecipanti limitato.

– di precisare che l’accesso alle palestre comunali ed ai centri sportivi comunali al chiuso è consentito ai soli atleti appartenenti alle associazioni sportive dilettantistiche autorizzate per lo svolgimento degli allenamenti. Lo svolgimento di partite di campionato presso il palazzetto comunale “Palazingaro” o altre strutture comunali sono consentite esclusivamente a porte chiuse e, pertanto, senza accesso del pubblico.

AVVISA

che il Comune, qualora pervengano informazioni relative all’ingresso negli ultimi 14 giorni in regione Campania di cittadini dalle aree oggetto di provvedimenti restrittivi da parte delle Autorità sanitarie delle regioni di pertinenza, dalle aree della Cina interessate dall’epidemia ovvero dalle altre aree del mondo di conclamato contagio, provvederà senza indugio a comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria di salerno con segnalazioni anche nominative al fine di consentire l’immediata attivazione di ogni misura sanitaria necessaria per l’accertamento dell’eventuale contagio e di evitare immotivate interruzioni di servizi pubblici;

DISPONE

La diffusione della presente Ordinanza a tutta la cittadinanza, mediante:

– la pubblicazione all’Albo Pretorio online e nel sito internet del Comune.

– la trasmissione a mezzo pec, per i consequenziali adempimenti e per opportuna conoscenza ai seguenti destinatari:

Presidente della Regione Campania

Prefetto di Salerno

Sindaci del Distretto Sanitario 72

Direzione Generale dell’ASL Salerno, Distretto Sanitario 72 Sala Consilina / Polla – Dipartimento di

Prevenzione Area interdistrettuale n. 71 e n. 72 (Sapri / Camerota – Sala Consilina / Polla)

Comando Stazione Carabinieri di Sala Consilina

Comando Polizia Locale di Sala Consilina.

INFORMA

Avverso il presente provvedimento è possibile esperire ricorso innanzi all’Autorità Giudiziaria Amministrativa competente per territorio entro il termine di gg 60 (L.1034/71 art.21) ovvero innanzi al Presidente della Repubblica entro il termine di gg.120 (L.1199/71 art.9).

Sala Consilina, li 27-02-2020

Il Sindaco –  Avv. Francesco Cavallone

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#