Il sindaco di Caggiano ordina la chiusura al pubblico di farmacie e alimentari: spesa solo prenotata al telefono e ritirata all’esterno

Il sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina, chiude tutto. Il paese dove si è registrata la prima vittima e dove si sono registrati almeno altri tre casi per Coronavirus serrato. Il primo cittadino infatti al “fine di consentire agli esercenti di porre in essere le attività necessarie fino al 30 marzo la sospensione all’apertura al pubblico dei negozi di generi alimentari, di prima necessità e farmaci del Comune di Caggiano”: Per poter far la spesa i cittadini di Caggiano dovranno “contattare telefonicamente gli esercenti e la farmacia di Caggiano (ai numeri già resi noti) per la richiesta di spesa o farmaci che potranno ritirare esclusivamente all’esterno delle strutture all’orario concordato con il negoziante e con il farmacista, i quali sono tenuti a programmare le consegne in modo da evitare qualsiasi forma anche minima di assembramento esterno all’ingresso”.

In alternativa ci si potrà avvalere della consegna a domicilio fatta esclusivamente dai Volontari di Protezione civile autorizzati, in due fasce orarie: alle ore 12:00 e alle ore 18:00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#