Vanno in palestra con il personal trainer: tre denunciati a Senise

I carabinieri della Stazione di Senise guidati dal capitano Marco di Iesu hanno denunciato tre persone del luogo, di 26, 42 e 43 anni, ritenute responsabili di “inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”. Nel corso della mattinata di ieri, intorno alle 10.00, i militari hanno sorpreso i tre soggetti all’interno di una palestra, dei quali due già pronti in tenuta ginnica e distesi sulla panca, impegnati in esercizi con i pesi, mentre seguivano la lezione del personal trainer, il terzo di loro, che è pure titolare del locale.

Come purtroppo già constatato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza, anche in questa occasione, i militari hanno dovuto registrare un ulteriore episodio che evidenzia la resistenza di alcuni cittadini ad osservare quelle che sono divenute oramai le principali regole di buona condotta in grado di evitare il contagio e la diffusione del fenomeno epidemico “Coronavirus”.

Nella situazione attuale, è richiesto a tutti noi uno sforzo affinché vengano rispettate le prescrizioni e i divieti imposti dal Governo col decreto del 9 marzo scorso e le successive decisioni assunte da Autorità locali, concernenti proprio una serie di misure in cui rientrano, tra l’altro, le palestre ed altre attività che costituiscono di fatto luoghi di assembramento di persone. Ovviamente, nella circostanza, sono risultati vani i tentativi di giustificazione avanzati dai tre soggetti, i quali, una volta conclusi gli accertamenti, sono stati denunciati dai Carabinieri.

L’azione dei Carabinieri di Senise non si limita solo a quanto appena descritto, bensì, nel solco delle storiche tradizioni della Benemerita, essenzialmente rivolte ad aiutare e indirizzare le popolazioni, ancor più nei momenti di difficoltà, è accaduto in questi ultimi giorni che una famiglia del luogo, marito e moglie, come tante altre impossibilitate ad attendere alle quotidiane attività, proprio per osservare gli obblighi evidentemente ben recepiti del “restare a casa”, abbia chiesto ai militari della Stazione di poter fare la spesa per loro conto.

Così è avvenuto, per cui due Carabinieri della Stazione, anche liberi dal servizio, in due occasioni, si sono adoperati in tal senso ed hanno consegnato al domicilio dei richiedenti i prodotti di prima necessità di cui necessitavano.

E’ evidente, in tale ricostruzione, considerando una condizione sempre più delicata che si sta manifestando anche in Lucania, che i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza nei giorni a venire intensificheranno le attività istituzionali, di modo da esercitare una puntuale presenza sul territorio, finalizzata sì a monitorare il rispetto delle misure sopra indicate, ma, allo stesso tempo, sostenere le tante comunità dei suoi 100 comuni, al solo fine di garantire loro vicinanza e condivisione delle numerose problematiche che si stanno rivelando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#