Zona Rossa. La solidarietà muove un territorio. I volontari della Protezione Civile in prima linea.

I volontari della protezione civile in prima linea per contrastare la diffusione del Covid-19 e assistere i cittadini. Dal Gopi di Caggiano, alla Colomba Soccorso di Atena e ai gruppi di protezione civile comunali del Vallo di Diano, la macchina della solidarietà non si ferma e marcia spedita grazie anche all’aiuto di tante persone comuni attraverso donazioni.

Sono tante le persone che in questo momento difficile per la nostra società, lavorano e si impegnano a favore di tutta la collettività. Tra questi ci sono i migliaia di volontari in tutta Italia della protezione civile, dei gruppi GOPI e delle associazioni locali che durante ogni giorno sono a fianco di operatori sanitari e forze dell’ordine. A fare la differenza, come testimonia un post su facebook del sindaco di Caggiano, Modesto Lamattina, sono i componenti dei vari gruppi di protezione civile e associazioni che operano nel Vallo di Diano-Tanagro e nello specifico nella zona compresa tra Caggiano, Polla, Atena e Sala Consilina. In particolare il GOPI-ANPAS Onlus di Caggiano coordinata da Giovanni Rocco Grippo, grazie alla solidarietà di molte persone, ha provveduto in maniera immediata all’acquisto e alla consegna di materiale necessario alla predisposizione di nuovi posti letto Covid-19 all’ospedale “Luigi Curto” di Polla. “Inoltre- fanno sapere da Caggiano- stiamo provvedendo all’acquisto di altri DPI (introvabili) e ancora all’acquisto di una barella biocontenitiva, diventata anche quest’ultima una delle cose più rare da trovare oggi. Continua, inoltre, la distribuzione di mascherine sul in zona. C’è bisogno dell’aiuto di tutti”- concludono così con poche parole, ma accompagnate da tanti fati i volontari del Gopi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#