Codacons Vallo di Diano: “Solidarietà e unità per combattere il pericolo di contagi”

“Solidarietà e atti concreti per sconfiggere insieme il pericolo del diffondersi dei contagi in Italia e nel Vallo di Diano”- arriva a gran voce l’appello del Codacons.

Riceviamo e pubblichiamo

Il Codacons Vallo di Diano, in questo difficile frangente per l’intera popolazione italiana, desidera innanzitutto ringraziare il personale medico e paramedico e tutti i volontari impegnati nell’emergenza sanitaria legata alla pandemia originatasi in Cina e diffusasi, per ragioni ancora da comprendere a fondo, nel Nord della nostra Penisola. Ultimamente, il Presidente della Regione Campania, visto l’aumento dei contagi in alcuni paesi del Vallo di Diano, con l’ordinanza n.18 del 15 marzo 2020, ha deciso di mettere in quarantena quattro Comuni del comprensorio. Speriamo allora di interpretare, in questo momento difficile, il comune sentire dei cittadini, lanciando questo nostro umile appello: la Sede locale chiede a tutti i sindaci, agli ordini professionali e alle associazioni di categoria di collaborare in armonia, per potenziare, nel più breve tempo possibile, le strutture ospedaliere presenti sul territorio del Vallo di Diano, quali l’Ospedale “Luigi Curto” di Polla e il plesso sanitario di Sant’Arsenio. Tutto ciò per far fronte all’improvvisa attuale esigenza sanitaria, che potrebbe richiedere un impegno maggiore nelle prossime settimane. Il comprensorio del Vallo di Diano conta circa 60.000 persone e deve necessariamente avere, anche alla luce degli ultimi provvedimenti della Regione Campania, un supporto sanitario sufficiente ed efficiente per far fronte a tale emergenza. In questo momento, infatti, non vogliamo discutere delle cause della diffusione del virus, ma proponiamo azioni concrete, quale quella di dotare le strutture ospedaliere delle attrezzature necessarie per aiutare i cittadini che si trovano e si troveranno ad affrontare in prima persona le conseguenze di una malattia provocata da un virus che, purtroppo, la comunità scientifica mondiale non conosce a fondo. La sede Codacons del Vallo di Diano resta a disposizione della cittadinanza, in modo del tutto gratuito, per un supporto legale a distanza (nel caso sia necessario denunciare eventuali abusi nelle transazioni commerciali o per eventuali altre esigenze legate all’attuale emergenza sanitaria). Concludiamo invitando anche noi tutti i cittadini a rimanere a casa e ad avere fiducia nei consigli delle Istituzioni, che oggi, più che in altre occasioni, sono supportati da pareri scientifici rigorosi. L’isolamento temporaneo, che dobbiamo vivere con serenità e fiducia, servirà a diminuire la probabilità di contagio e contribuirà a mantenere bassa la percentuale di persone che dovranno, nel momento di massimo contagio delle prossime settimane, affrontare, malauguratamente, la dura prova di una malattia provocata da questo pernicioso virus.

 

Avv. Silvana Viola

Responsabile Settore Legale della sede Codacons del Vallo di Diano

 

Prof. Roberto De Luca

Responsabile sede Codacons del Vallo di Diano

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#