Coronavirus, prima vittima a Salerno

Primo decesso anche a Salerno. Un anziano di Torrione, risultato positivo al coronavirus, è morto ieri al Ruggi. L’uomo combatteva già contro un tumore metastatico ed era ricoverato da una settimana. Nel frattempo, anche gli arrivi in via San Leonardo iniziano a far sentire il loro peso. Sono tutti pieni, infatti, i 6 posti di terapia sub-intensiva, con 3 persone intubate, e gli 8 di malattie infettive. Sono stati 160, invece, i tamponi analizzati, con 28 risultati positivi. Di questi, due sono di Pagani, 2 a Sarno, 5 a Vietri sul Mare e uno rispettivamente a Fisciano, Poggiomarino, Polla e Angri.  In attesa della struttura modulare che sarà allestita nell’area esterna compresa tra i due corpi del Ruggi, che sarà già comprensivo di tutta l’attrezzatura necessaria e per la quale la data di consegna è prevista per il 6 aprile prossimo, consentendo di portare gli attuali 40-45 posti letto previsti in provincia a circa 70, apriranno i battenti stamattina gli 8 posti dell’altro reparto di malattie infettive. Attualmente in via San Leonardo sono 19 i posti già attivi, di cui 11 di terapia intensiva e sub-intensiva

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#