Il Coronavirus non uccide la stupidità: i soliti idioti spostano i blocchi di cemento per passare a piacimento

Le immagini del nostro video parlano da sole, ed è difficile trovare parole per commentarle. Eppure dovrebbero averlo capito tutti che il Coronavirus uccide. Invece a quanto pare non è così, e nel Vallo di Diano ci sono ancora idioti pronti a commettere reati che mettono a repentaglio la salute e la vita di tutti.

Il Coronavirus non uccide la stupidità: i soliti idioti spostano i blocchi di cemento sulla strada chiusa per passare a piacimento

IL CORONAVIRUS NON UCCIDE LA STUPIDITÀ: I SOLITI IDIOTI SPOSTANO I BLOCCHI DI CEMENTO SULLA STRADA CHIUSA PER PASSARE A PIACIMENTO

Pubblicato da Italia Due su Domenica 5 aprile 2020

A dimostrarlo la scoperta fatta dai volontari della Protezione Civile di Sala Consilina, che in località Ponte Filo, ai confini con il comune di Atena Lucana, nei pressi del bivio tra la strada che costeggia il lungofiume in direzione Sant’Arsenio, e quella procede in direzione Teggiano e San Rufo, hanno trovato lo scempio che mostrano le immagini. I blocchi di cemento sistemati per impedire il passaggio di autovetture in seguito all’ordinanza del Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sono stati spostati. Si tratta -badate bene- di blocchi di cemento che pesano non poco, e per spostare i quali necessita un mezzo meccanico. Ma nemmeno questo, a quanto pare, scoraggia gli idioti di turno. Che non sono semplicemente persone dotate di scarsa intelligenza, ma veri e propri criminali pericolosi. Da segnalare, individuare, e da fermare assolutamente. Nel Vallo di Diano sono numerose le strade secondarie che sono state rese impraticabili con blocchi di cemento per assicurare il rispetto dell’Ordinanza del Governatore De Luca. La speranza è che anche gli altri varchi possano essere sorvegliati con la stessa efficienza dimostrata dai volontari della Protezione Civile di Sala Consilina, che hanno informato di quanto accaduto la Polizia Municipale e i Carabinieri di Sala Consilina. I blocchi di cemento sono stati “forzati” è in un “nodo” stradale secondario ma che collega diversi Comuni del Vallo di Diano. E una volta fatti i propri comodi, gli idioti di turno lo hanno lasciato senza protezione, consentendo il passaggio di chiunque tra un comune e l’altro. Peccato che il Coronavirus, a quanto pare, non uccide la stupidità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#