Patto con il Comune, commercianti chiusi a Oliveto Citra a Pasqua e Pasquetta

Continuano gli sforzi, a Oliveto Citra, per salvaguardare la salute di tutti nell’emergenza Coronavirus. Stavolta con un Patto civico tra Amministrazione e commercianti, per chiudere i negozi di vendita di generi alimentari nelle giornate di domenica 12 e lunedì 13 Aprile, ovvero Pasqua e Pasquetta.

L’iniziativa è stata accolta immediatamente con forte spirito di responsabilità dai commercianti del territorio olivetano, che hanno risposto favorevolmente all’appello fin dai primi istanti, insieme, mettendo in campo, ancora una volta, incredibile solidarietà e grande senso di comunità.

«In queste settimane abbiamo fatto molti passi avanti e chiesto grandi sacrifici alle persone – ha dichiarato il sindaco di Oliveto Citra, Mino Pignata – Non volevamo rischiare di vanificare tutti gli sforzi proprio adesso, a ridosso delle festività pasquali. E con grande gioia devo constatare che, ancora una volta, la nostra comunità si è fatta trovare pronta, aderendo in massa anche a questa iniziativa e mettendo il benessere di tutti davanti agli interessi individuali».

Un Patto tra Comune e commercianti, quindi. E non un’ordinanza sindacale, che in verità non avrebbe potuto trovare attuazione, alla luce del d.l. n. 19 del 25 marzo 2020.

«Nel Decreto Legge, i sindaci non possono adottare, a pena di inefficacia, ordinanze in contrasto con le misure statali – ha continuato il Sindaco – Per questo abbiamo convenuto, insieme con i commercianti, di legarci in un Patto civico che potesse continuare a garantire la sicurezza di tutte le persone in queste belle giornate di Aprile».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#