Allarme Covid-19 all’ospedale di Nocera Inferiore, la Uil Fpl: “Risposte immediate su sanificazione, protezioni e screening del personale”

Allarme Coronavirus all’ospedale di Nocera Inferiore, la Uil Fpl chiede risposte rapide su tamponi e procedure di sicurezza. La segreteria provinciale di Salerno chiama in causa l’Asl e la direzione del presidio Umberto I in merito alla diffusione del contagio tra personale e degenti del plesso: «Chiediamo di essere informati sui tempi di esecuzione dei tamponi al personale, sulle procedure e sui percorsi dedicati ai pazienti Covid, sulle attività di sanificazione dell’intero plesso a tutela degli operatori sanitari e dell’utenza che quotidianamente si rivolge alla strutture. Un dettagliato piano di screening sul personale, la celerità dei procedimenti di sanificazione degli ambienti, la dotazione adeguata dei dpi, sono determinanti per fornire agli operatori e alle loro famiglie quella tranquillità e sicurezza necessari per continuare a svolgere un compito di alto valore sociale e umano». Il sindacato ricorda inoltre l’importanza strategica dell’Umberto I: «L’ospedale di Nocera Inferiore rimane l’unico riferimento polispecialistico di un vasto e popoloso territorio e l’individuazione del plesso di Scafati come ospedale dedicato Covid è finalizzata a che la pandemia non condizioni chi si rivolge al sistema sanitario per tutte le altre patologie. Le ricorrenti segnalazioni di positività ai test Covid all’Umberto I possono generare nella popolazione disorientamento e spesso tempi di attesa nel rivolgersi alla struttura col rischio di compromettere i corretti iter diagnostico-terapeutici».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#