Trasporto pubblico locale in provincia di Salerno. Il segretario Ceres (Cisl): “Confronto costante per la salute dei lavoratori”

Si è svolta stamane in modalità remota un incontro promosso dal prefetto di Salerno con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Arturo Sessa, Gerardo Ceres e Gerardo Pirone e delle Federazioni dei trasporti per affrontare le problematiche relative alla ripresa delle attività produttive e, quindi, dell’incremento dell’utenza che si serve dei mezzi del Trasporto pubblico locale.

Il prefetto ha preso atto delle preoccupazioni espresse e ha annunciato la convocazione per inizio della prossima settimana delle aziende maggiori (Busitalia e Sita), alla presenza della Regione Campania (col presidente della Commissione Trasporti, Luca Cascone) nella qualità di Ente committente, con l’obiettivo di definire le linee guida per la riattivazione del servizio di trasporto pubblico locale, garantendo la sicurezza dei passeggeri e delle maestranze secondo i decreti governativi e delle direttive regionali. L’incremento ed intensificazione dei servizi nelle fasce orarie di maggiore utilizzo da parte dell’utenza è – per il sindacato – fondamentale per garantire il contenimento del virus, assicurando sui mezzi il necessario distanziamento sociale.

Inoltre, su richiesta sindacale, si sono precisate le procedure per l’effettuazione delle verifiche, demandate alle prefetture, circa il rispetto delle misure e dei protocolli di sicurezza nelle aziende che hanno ripreso l’attività.

“Il costante confronto con il prefetto – secondo Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl di Salerno – assicura un proficuo lavoro a tutela, in questo caso, della salute pubblica e della sicurezza dei lavoratori impegnati nelle aziende. Passo dopo passo resteremo impegnati in questa opera di tutela, anche con il contributo delle nostre Federazioni di categoria”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#