Esiti dei Tamponi, il sindaco di Auletta: “Non mi sento tranquillo, in contatto con laboratori per altre verifiche”

Tamponi, il sindaco di Auletta “Non mi sento tranquillo, in contatto per altre verifiche”

Tamponi, il sindaco di Auletta “Non mi sento tranquillo, in contatto per altre verifiche”

Pubblicato da Italia Due su Mercoledì 13 maggio 2020

“In qualità di Autorità Sanitaria del Comune di Auletta, non mi sento tranquillo e sarò costretto a fare altri tamponi per verificare la veridicità dei risultati comunicati dal SEP dell’ASL Salerno”. Lo afferma il il sindaco di Auletta, Pietro Pessolano, che ieri ha chiesto chiarimenti al Servizio di Epidemiologia e Prevenzione (SEP) dell’ASL Salerno. Tramite PEC il primo cittadini aulettese ha chiesto spiegazioni sul risultato del tampone eseguito su una signora residente nel piccolo comune valdianese. “Codesto SEP –scrive Pessolano- ha comunicato all’Autorità Sanitaria di Auletta, lo scorso 9 maggio, l’esito negativo per il prelievo fatto a domicilio alla signora residente ad Auletta il 7 maggio, ed esaminato il giorno 9 maggio. L’esito dell’esame è stato quindi comunicato tempestivamente alla stessa signora. La stranezza però è che –continua il sindaco di Aletta-  nella prima mattinata del giorno seguente, ovvero il 10 maggio, la signora è stata raggiunta da una telefonata di una operatrice del Ruggi D’Aragona, e le è stato riferito che l’esame doveva essere ripetuto con urgenza, poiché vi erano dubbi sul risultato. La signora mi ha quindi consultato, e le ho consigliato di chiamare il SEP di competenza, che puntualmente ha confermato il dubbio del risultato, spiegando che l’esame poteva essere eseguito anche successivamente. Il mio rammarico –scrive ancora il Primo Cittadino- e la mia contestazione è che, in qualità di Autorità Sanitaria, il sindaco venga lasciato all’oscuro di quanto succede nel mio Comune”. Per Pessolano, inoltre, “si gioca sulla sensibilità e lo stato d’animo delle persone ammalate non tenendo conto il dramma che stanno vivendo”. Di qui la richiesta di chiarimenti fatta al SEP, mettendo in risalto quella che per Pessolano rappresenta “l’approssimazione di un lavoro fatto con superficialità da parte dei laboratori”. Il Sindaco di Auletta ribadisce che non è la prima volta che capita una cosa simile: “Basti ricordare il primo esame del mio Vice-Sindaco Antonio Addesso –attacca- e altri a seguire. In quanto Autorità Sanitaria del Comune di Auletta non mi sento più tranquillo dalle vostre attività, e la domanda mi sorge spontanea: gli esiti degli esami ad oggi effettuati sono realmente NEGATIVI? Io stesso sono stato realmente POSITIVO? Ovvero posso stare tranquillo di essere realmente NEGATIVO?”. Fin qui la richiesta di chiarimenti e le contestazioni di Pessolano al SEP dell’ASL Salerno. Il sindaco di Auletta ha reso noto di essere già in contatto con alcuni laboratori per esami COVID 19: “Senza spiegazioni soddisfacenti dal SEP –ha confermato- sarò costretto a fare effettuare altri esami per verificare la veridicità dei risultati comunicati”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *