La ripartenza. Lo “sprint” di estetiste e parrucchiere valdianesi tra “armature” e boom di prenotazioni

La ripartenza. Lo “sprint” di parrucchiere ed estetiste tra “armature” e boom di prenotazioni

La ripartenza. Lo “sprint” di parrucchiere ed estetiste tra “armature” e boom di prenotazioni

Pubblicato da Italia Due su Martedì 19 maggio 2020

La ripartenza in alcune attività è cominciata con il botto e ci fa piacere parlarne, perché vuol dire cominciare a rimettersi in marcia. Ricominciare a far muovere l’economia, ovviamente con tutte le difficoltà di due mesi di chiusura e con le problematiche affronteremo nel corso del tempo. Le categorie che hanno davvero avuto una ripartenza sprint sono quelle delle cura alla persona. Parrucchieri, barbieri, estetiste in tutto il Vallo di Diano hanno ricominciato a lavorare con numeri importanti, nonostante le limitazioni dovute alle misure anti-Covid. Le prenotazioni sono diverse e riaprire è stata una vera emozione. Certo cambiano atteggiamenti e attenzioni. Si misura la febbre all’ingresso, si indossa una vera e propria armatura e gli appuntamenti sono cadenzati nel tempo per il distanziamento sociale. Ce lo racconta Marianna Lupo, di Auletta, che per “consacrare” l’ingresso della prima cliente ha “girato” un video “Non vedevamo l’ora di ricominciare”. Un modo anche per esorcizzare il Coronavirus, la crisi e le difficoltà che ci sono state e che ci saranno. “Abbiamo ricevuto prenotazioni per tutta la settimana – ci dice Stella Centonze del centro estetico Stella di Polla – pedicure, cerette e manicure, soprattutto”. Boom di richieste anche per il centro estetico Venere&Narciso sempre di Polla. “Avevamo tutti voglia di ricominciare a vivere e lavoriamo in sicurezza, tutti, per noi e per i nostri clienti”, ci ha riferito la proprietaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#