Campania, arrivi da altre regioni e spostamenti nel territorio regionale: l’ordinanza di De Luca

Campania, arrivi da altre regioni e spostamenti nel territorio regionale: l'ordinanza di De Luca

Campania, arrivi da altre regioni e spostamenti nel territorio regionale: l'ordinanza di De Luca

Pubblicato da Italia Due su Mercoledì 3 giugno 2020

Nuova ordinanza regionale firmata da Vincenzo De Luca che regola e gestisce  in Regione Campania gli spostamenti tra regioni a partire da oggi  nell’ambito della Fase 2 post lockdown da Covid-19. Un’ordinanza che sarà valida fino al 15 giugno con le regole da seguire sia da chi arriva dall’estero o da altre regioni italiane e che prevede tra le altre cose, l’obbligo in caso di comparsa di sintomi, di avvertire immediatamente il Dipartimento di prevenzione della ASL territorialmente competente e il proprio medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta, ove appartenenti al Servizio Sanitario regionale della Regione Campania.  A tutti i viaggiatori in arrivo alle stazioni ferroviarie di Napoli, Napoli-Afragola, Salerno, Benevento, Caserta, Aversa, Battipaglia, Capaccio-Paestum, Agropoli, Vallo della Lucania, Sapri, con treni che effettuano collegamenti interregionali, o all’aeroporto, è fatto obbligo di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, in caso di temperatura pari o superiore a 37,5 °C, a test rapido Covid-19 ed eventuale tampone, secondo le modalità organizzate presso le singole stazioni o altri luoghi. Ai singoli Comuni’ d’intesa con la Protezione civile regionale, la Polfer, con il Dipartimento di prevenzione della ASL competente, la Croce Rossa e la Protezione Aziendale di RFI, è demandata l’organizzazione di postazioni di verifica per la rilevazione della temperatura corporea, la eventuale somministrazione di test rapidi Covid-19 e i successivi adempimenti per i casi sospetti, alla stregua delle disposizioni vigenti, per quanto di rispettiva competenza. L’ordinanza regola anche l’accesso alle isole del Golfo di Napoli, Ischia, Capri e Procida, tutte e tre importanti siti turistici.  E’ obbligatorio: per i viaggiatori che usufruiscono di servizi di linea di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli; obbligo della prenotazione online almeno 24 ore prima della partenza, in modo da consentire la più celere organizzazione dei controlli sanitari; obbligo di presentarsi all’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli; obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, se superiore a 37,45 , al test rapido Covid-19. E’ vietato l’ imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea superiore a 37,5 °C; l’ imbarco per i viaggiatori che risultano positivi al test rapido Covid-19, con disposizione della sorveglianza fiduciaria, in attesa dell’esito del tampone molecolare nasofaringeo. Per coloro che arrivano da altre regioni c’è obbligo imbarcarsi unicamente con traghetti e aliscafi di linea dalle stazioni di Napoli Porto di Massa, Napoli Beverello, Pozzuoli, Castellamare di Stabia e Sorrento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *