L’ultimo saluto a Giuseppe della sua Pertosa. La benedizione di don Pasquale, le lacrime del sindaco, il video del regista per la sorella negli Usa

Così aveva chiesto, così è stato. Giuseppe Ferrante è stato sepolto nella sua Pertosa. Rispettando tutte le norme anti Covid i suoi amici, il sindaco, il prete, Don Pasquale, hanno atteso il suo feretro in piazza De Marco a Pertosa. Un ultimo commovente saluto per il 45enne deceduto in Svizzera a causa di un tumore. Giuseppe aveva reso pubblica la sua battaglia con un diario social “Tumore con buonumore” e aveva ricevuto l’affetto da tutti i suoi compaesani. Il giovane imprenditore, padre di due bambini, aveva chiesto di essere sepolto nella sua Pertosa, il paese natio al quale era estremamente legato. “Essendo un giorno tristissimo per la nostra Comunità – hanno scritto dall’Amministrazione – abbiamo proclamato lutto cittadini. Immedesimandoci nell’animo di ognuno siamo ben consci della voglia comune di voler “salutare” per l’ultima volta il caro Giuseppe, tuttavia non possiamo non chiedervi di attenervi alle vigenti restrizioni (distanziamento sociale e mascherina) con le quali stiamo convivendo in questo periodo”. E così è stato. I cittadini di Pertosa hanno rispettato le norme e salutato Giuseppe. La sorella del 45enne, negli Stati Uniti, non ha potuto essere presente, ma è sceso in campo il noto regista di Pertosa, Francesco Gagliardi, che ha girato il video dell’ultimo saluto. Perché Giuseppe ha insegnato tante cose, come si affrontano le battaglie, come si deve vivere con il sorriso e soprattutto cosa voglia dire comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#