Mercato settimanale di Sant’Arsenio. Il sindaco risponde all’opposizione: “Polemiche inutili e strumentali”

“Come al solito, polemiche inutili e strumentali, questa volta sul mercato settimanale del venerdì a Sant’Arsenio”. E’ il commento del sindaco di Sant’Arsenio, Donato Pica, alla denuncia fatta dal consigliere di opposizione, Nicola Costa, in merito al mercato settimanale di Sant’Arsenio. “Il nostro paese, aveva rimarcato Costa, è l’unico del Vallo di Diano, a non aver ripreso il mercato settimanale”: Arriva la risposta del primo cittadino. “Il problema, scrive Pica,  è stato già discusso e risolto nei giorni precedenti in un incontro al Comune con alcuni rappresentanti dei commercianti, concordando con loro la ripresa delle attività per venerdì 12 giugno, e così sarà. Va precisato che la materia, a seguito dell’emergenza CoronaVirus, è stata disciplinata con due Ordinanze Sindacali e precisamente: la Numero 11 del 10/03/2020 “Sospensione fino allo 04/04/2020” e la Numero 23 del 02/05/2020 di “Ratifica dell’intero periodo e proroga sino a nuova disposizione”.
Il tutto in applicazione delle Disposizioni Nazionali e delle Ordinanze Regionali vigenti in materia che miravano e mirano tutt’ora al contenimento del contagio ed alla tutela Igienico-Sanitaria dei Cittadini e degli Operatori.
Peraltro, sino alla data dello 05/06/2020, nessuna sollecitazione alla riapertura è pervenuta sia da parte dei venditori che da parte degli utenti. Inoltre, la riapertura dei mercati settimanali e le linee guida sanitarie da seguire risultano adottate in data 20/05/2020 e con prima decorrenza 22/05/2020.
Per cui, il ritardo invocato, termina Donato Pica, si riferisce ad un periodo comunque breve che è servito a adottare le necessarie misure organizzative e, soprattutto, a consentire agli operatori l’espletamento di tutte le formalità previste.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#