Campi Estivi, pioggia di finanziamenti nel Vallo di Diano. 4 comuni in doppia cifra, a Sala Consina 36mila euro

36mila 437 euro a Sala Consilina, 18mila 824 euro a Teggiano, 16mila 962 euro a Montesano sulla Marcellana, 12mila 707 euro a Padula: pioggia di finanziamenti in arrivo anche nel Vallo di Diano ai comuni che ne hanno fatto richiesta per i Campi Estivi 2020.

Campi Estivi, pioggia di finanziamenti nel Vallo di Diano. 4 comuni in doppia cifra, a Sala Consina 36mila euro

CAMPI ESTIVI, PIOGGIA DI FINANZIAMENTI NEL VALLO DI DIANO. 4 COMUNI IN DOPPIA CIFRA, A SALA CONSINA 36MILA EURO

Pubblicato da Italia Due su Venerdì 19 giugno 2020

I finanziamenti sono destinati alle attività estive messe in campo per i bambini ed i ragazzi di età compresa tra 3 e 14 anni. Per i Comuni della Regione Campania è prevista una somma complessiva di 13 milioni 473mila euro, messa a disposizione per il 2020 nel Decreto Rilancio dal Ministero della Famiglia, come integrazione del Fondo per le politiche della famiglia. L’importo totale in Italia è pari a 135 milioni di euro, e sarà erogato ai Comuni. Oltre a Sala Consilina, Teggiano, Montesano sulla Marcellana e Padula, che riceveranno somme in doppia cifra, i Campi Estivi nel Vallo di Diano e Tanagro saranno finanziati anche a Caggiano (7mila 476 euro), ad Atena Lucana (6mila 353 euro), Auletta (5mila 585 euro), San Pietro al Tanagro (5mila 555 euro), Monte San Giacomo (3mila 487 euro), Casalbuono (2mila 896 euro) e Pertosa (mille 507 euro). Il totale è superiore a 117mila euro. Ricordiamo che la normativa messa in campo dal Governo per regolamentare i Centri Estivi nell’epoca del COVID 19 prevede l’utilizzo di scuole – o sedi similari come ludoteche e oratori – dotate di un «generoso spazio verde» che consenta «attività all’aperto e diverse da quelle che caratterizzano l’attività didattica durante il calendario scolastico». Da prediligere quindi saranno le «attività ludiche» che consentano di passare la «giornata in modo disteso e piacevole». È la raccomandazione generale delle linee guida per i centri estivi, che poi prevedono una serie di stringenti prescrizioni su alcuni aspetti fondamentali in tema di sicurezza. Nella consapevolezza delle particolari difficoltà che le misure restrittive per contenere i contagi hanno comportato per bambini ed adolescenti con disabilità, e della necessità di includerli in una graduale ripresa della socialità, particolare attenzione e cura vanno rivolte alla definizione di modalità di attività e misure di sicurezza specifiche per coinvolgerli nelle attività estive.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#