La denuncia del gruppo San Pietro in Movimento: “Maggioranza disunita e siamo gli unici a difendere il Centro sportivo”

Si è tenuto il Consiglio comunale a San Pietro al Tanagro. Molti i temi all’ordine del giorno tra cui anche il tanto dibattuto tema della “Sezione delle Scuole Medie” che ha visto relazionare il sindaco da un lato e il Consigliere Ricotta dall’altro. Il consigliere Ricotta – si legge  in un a nota della minoranza – a nome del gruppo consiliare ha dichiarato che “Il Gruppo San Pietro in Movimento non si è mai espresso in modo contrario alla Scuola, anzi ribadiamo che tutti i servizi che vengono resi alla nostra comunità godranno sempre del nostro appoggio. Sfido i consiglieri di Maggioranza a dire che questo gruppo è contrario alla scuola e ai servizi”. La Maggioranza – accusa il gruppo guidato da Piera Aromando – si è trincerata dietro un “assoluto silenzio”. Dopo la scuola si è passati alla discussione dell’ordine del giorno riguardante il “Regolamento di Polizia Mortuaria” e “Forum dei giovani” che ha visto di fondamentale importanza il lavoro svolto dalla Prima Commissione Consiliare, composta da Zambrotti, Crisci e Aromando. La Aromando,  si legge ancora “si è complimentata con i colleghi membri della commissione per il lavoro svolto e per i risultati raggiunti, segno che la discussione sui temi concreti può solo giovare alla nostra comunità”.

E infine ultimi due ordini del giorno, “I° RATA IMU” e “ Consorzio Centro Sportivo”. “Sull’IMU la maggioranza – denunciano dall’opposizione – è arrivata in consiglio a pezzi, infatti, il Sindaco e la sua giunta hanno trattato il consigliere Pagliarulo come un consigliere di minoranza, rigettando la sua proposta e chiedendo contestualmente l’annullamento della convocazione del consiglio comunalesegno di quanto affermato ieri in Consiglio, un gruppo due politiche. Sul Consorzio Centro Sportivo l’allontanamento dall’aula dei consiglieri di maggioranza compreso il Sindaco ha mostrato il nervo scoperto. Il gruppo San Pietro in Movimento, sembra che sia l’unico dei gruppi consiliari ad avere a cuore il Centro Sportivo, proponendo la non chiusura dello stesso e cercando il confronto con altri comuni, mentre la maggioranza ha solo votato la chiusura”. E allora conclude il Capo Gruppo Piera Aromando : “A distanza di un anno siamo già di fronte alla “caduta” della Maggioranza e questo accade in un momento storico che dovrebbe vederci con un’amministrazione forte e con le idee chiare ma a conti fatti questo non è possibile. Chiediamo a questo punto una riflessione a tutti i consiglieri e a maggior ragione al Consigliere Pagliarulo chiedendogli se è questo che sogna per la propria comunità elettorale e sociale. Dal canto nostro siamo pronti a ragionare sui contenuti. Si parta dai temi come lavoro, sviluppo e ambiente”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#