Ospedali Polla e Sapri. Corrado Matera: “si configurano come DEA di I livello”

Fonti giornalistiche negli ultimi giorni hanno diffuso la notizia del declassamento relativo l’Ospedale “Luigi Curto” di Polla e di Sapri dal nuovo piano anti covid. E’ scattato subito l’ allarme sul territorio. La Regione ha smentito: “restano DEA di primo livello, la classificazione riguarda solo le strutture covid “ .

In merito è arrivata la replica dell’assessore Corrado Matera che ha voluto chiarire  la posizione della Regione rendendo nota la risposta ricevuta dall’Avv. Antonio Postiglione del Dipartimento della Salute della Giunta regionale della Campania: “si precisa- si legge nella nota – che nel piano regionale di programmazione della rete ospedaliera, il presidio di Polla e quello di Sapri si configurano come DEA di primo livello. Pertanto – continua la  nota- la classificazione (Pronto Soccorso) riportata nella delibera di  Giunta, ad oggetto “Piano di riorganizzazione delle attività in regime di ricovero in terapia intensiva e in aree di assistenza ad alta intensità di cura della Regione Campania” costituisce un mero errore.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#