Tragedia a Piaggine, infermiere in pensione muore mentre brucia delle sterpaglie in campagna

Tragedia ieri nelle campagne di Piaggine. Carlo Alberto Rubano, infermiere in pensione, di 67 anni di Valle dell’Angelo, ha perso la vita mentre bruciava delle sterpaglie nel proprio terreno il fuoco. Il rogo – secondo quanto ricostruito – si è esteso in modo esponenziale e l’uomo ha provato a contenerlo. Purtroppo non riuscendolo a fermarlo ha cominciato a respirare il fumo che gli sarebbero stati fatali.  Carlo Alberto Rubano, sarebbe morto per asfissia o per infarto. La tragedia si è consumata in località “Rosano” di Piaggine. A trovare il corpo senza vita, un carabiniere forestale e un agente della polizia municipale di Piaggine. Sul posto è intervenuto il 118, ma è stato inutile. I sanitari hanno constatato il decesso per l’anziano di Valle dell’Angelo. La Procura di Vallo della Lucania ha aperto un’indagine per ricostruire la dinamica della tragedia con l’aiuto dei carabinieri. La salma è stata già restituita ai familiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#