Coronavirus in Campania. De Luca: “Troppi contagi, settimana prossima decido se chiudere la Regione”

“C’è stata una ripresa dei contagi da Covid19 in tutt’Italia in questi giorni. Ho assistito con sconcerto al fatto che alcune regioni del Nord abbiano ritenuto di non rendere obbligatorio per i loro concittadini rientrati dall’estero il tampone e l’isolamento domiciliare e guardo con preoccupazione a queste scelte poco responsabili. Verificheremo a fine agosto se dovremo chiedere al Governo nazionale di ripristinare la limitazione della mobilità interregionale, assumeremo questo orientamento tra 7-10 giorni e lo faremo con grande determinazione. Salvo i casi di motivi di lavoro, sanitari che giustifichino lo spostamento. Ci regoleremo sulla base dell’andamento del contagio in altre regioni d’Italia”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto oggi in diretta sul suo profilo social. “Nel frattempo – aggiunge il governatore – continueremo il lavoro di screening sui rientri nel mese di agosto in maniera intensa, perché è questo il periodo in cui si registra il grosso dei rientri, mentre nelle regioni del Nord questi saranno ritardati”.

“Oggi – aggiunge De Luca – abbiamo 68 contagi, di questi 14 nella Napoli 1, 3 provenienti dall’estero, 6 contagiati in strutture turistiche della Sardegna e 5 residenti, quindi 9 da fuori regione o villaggi turistici o paesi esteri. A Caserta abbiamo contagi da Spagna o Sardegna. All’Asl Salerno da Londra, Malta, Marocco, Valencia. L’operazione di controllo e filtro sta andando avanti bene. Da ieri facciamo i tamponi a Capodichino al di là dei 4 Paesi indicati dal Govenro, anche a chi viene per esempio da Egitto, Francia o Romania”.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#