Falsa di denuncia di violenza sessuale e stalking: arrestata un’insegnante a San Mango Piemonte

Arresti domiciliari per un’insegnante di 47 anni, residente a San Mango Piemonte. I carabinieri hanno dato esecuzione nei suoi confronti ad una misura cautelare, emessa dal Tribunale di Salerno. Secondo quanto emerso la donna è accusata di atti persecutori, diffamazione e calunnia, commessi a partire dallo scorso gennaio ai danni di un uomo. Già era stata colpita da un divieto di avvicinamento, ora scattano gli arresti domiciliari. La 47enne – da quanto emerso nel corso delle indagini – si presentava nei luoghi frequentati dall’uomo, coniugato e con figli, effettuava continue telefonate e inviava messaggi dal contenuto sessualmente esplicito. La diffamazione e la calunnia di cui l’insegnante è accusata consistevano nel millantare una relazione sessuale con la vittima e nel denunciare falsamente alla polizia giudiziaria di aver subito violenze sia fisiche che sessuali. Gli arresti domiciliari, come aggravamento della precedente misura, scaturiscono invece dall’invio di immagini dal contenuto sessualmente esplicito oltre che alla persona offesa, anche ad altre persone a lui legate da vincoli di stretta parentela o in ambito professionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *