Teggiano scelta per la fase pilota di DreamCoder 2.0, progetto co-finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea

Nanoracks Space Outpost Europe srl di Torino sceglie la comunità di Teggiano (Salerno) per effettuare la prima fase pilota del progetto DreamCoder 2.0, progetto co-finanziato dall’ Agenzia Spaziale Europea (ESA) e da RINA Consulting SpA. Il progetto è risultato vincitore del bando – ESA Business Applications –  proposto dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), in accordo con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione (MID) e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio.

DreamCoder 2.0 intende essere una risposta innovativa per il settore della formazione (e. g. scuole di ogni ordine e grado) sensibilmente colpite dallo scenario di lockdown come misura di mitigazione dei contagi da Covid-19. Lo strumento permette l’accesso digitale alla Stazione Spaziale Internazionale tramite una sceda elettronica con 12 sensori attivabili dall’ utente tramite una web-console. DreamCoder 2.0 permetterà la sensibilizzazione e la formazione nell’ambito delle scienze spaziali con un’esperienza di programmazione in linguaggio python.

Pertanto, Nanoracks Europe insieme a RINA, all’ amministrazione comunale di Teggiano e il Forum dei Giovani di Teggiano sollecita la partecipazione di studenti ed insegnanti di ogni ordine e grado alla fase pilota che prevede l’evoluzione del DreamCoder 1.0 al DreamCoder 2.0.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#