Al via nel Vallo di Diano i progetti per i percettori del Reddito di Cittadinanza: svolgeranno attività di pubblica utilità

Foto Claudio Furlan LaPresse 04-02-2019 Milano ( Italia ) Cronaca Online il sito con le informazioni per richiedere il reddito di cittadinanza

Al via anche nel Vallo di Diano i progetti che permettono ai percettori del Reddito di Cittadinanza di svolgere attività di pubblica utilità. A Caggiano il comune guidato da Modesto Lamattina impiegherà i percettori del sussidio su tre fronti. Tre progetti legati alla “tutela dei beni comuni”, “scuola e cultura” ed “ambiente ed igiene”. I tre progetti sono finalizzati a mantenere alti i livelli dei servizi offerti ai cittadini di Caggiano e  all’utenza turistica presente sul territorio, attraverso il potenziamento di una serie di attività esistenti, che necessitano di risorse umane, infatti il Comune di Caggiano intende utilizzare i PUC per ampliare i servizi di accoglienza turistica nei siti di interesse storico-artistico e culturale, per ottimizzare i servizi connessi agli archivi comunali e di attività di front-office, oltre a fornire un valido supporto all’assistenza agli anziani e al controllo in prossimità degli edifici scolastici.  Anche l’amministrazione di Teggiano, guidata da Michele di Candia  intende reimpiegare i precettori di reddito di cittadinanza in 4 progetti: “ Teggiano Pulita” che prevede un’azione di recupero delle aree verdi del territorio; “Tuteliamo i nostri immobili” che impiegherà chi percepisce il sussidio nella manutenzione degli immobili comunali; “A scuola in sicurezza” prevede un’azione di accompagnamento, affiancamento e favore della socializzazione dei minori prima e dopo l’ingresso a scuola ed  il progetto “A casa dei nonni” ha come finalità quella di fornire un supporto domiciliare agli anziani. Già nei giorni scorsi il comune di Montesano sulla Marcellana aveva avviato un’analoga iniziativa con progetti dedicati ai percettori del sussidio che li vedono impegnati in attività a favore della pubblica utilità.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *