Coronavirus: l’Asl Salerno invita chi è rientrato dalla Sardegna a rivolgersi al medico di base o all’Usca territoriale

Per contrastare la diffusione del Coronavirus i cui casi, negli ultimi giorni, sono soprattutto legati ai rientri dall’estero o dalle vacanze in alcune località italiane, l’Asl Salerno invita chi è rientrato dalla Sardegna a rivolgersi al medico di base o all’Usca (Unità Speciali Continuità Assistenziale) più vicina al proprio comune di residenza i cui medici sono a disposizione per valutare se eseguire un tampone naso-faringeo o  effettuare un test sierologico. L’Asl Salerno raccomanda fortemente l’isolamento fiduciario per 14 giorni o comunque fino all’esito del test.

L’esito del tampone, spiega l’avviso dell’Asl Salerno, viene comunicato solo se positivo entro tre giorni dal personale dell’Asl. Per maggiori informazioni è possibile contattare i numeri di telefono 089-693960 oppure 081-9212491

Nel caso specifico del Vallo di Diano la sede dell’Usca del Distretto sanitario 72 è a Sala Consilina, in contrada Fonti, in via Santa Maria degli Ulivi presso la sede dell’ex scuola elementare.

L’Asl ricorda anche  che le USCA sono il riferimento per l’esecuzione dei test rapidi sierologici anche al personale docente e non docente della scuola che non abbia la possibilità di praticare il test dal proprio medico di base. La mail da utilizzare per prenotarsi è: dp.scuolacovid@aslsalerno.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#