Covid19: il sindaco di Ascea posticipa il rientro a scuola al 28 settembre

Una decisione dettata dall’emergenza Coronavirus quella del primo cittadino di Ascea (Pietro D’Angiolillo) che ha portato a posticipare l’inizio delle attività scolastiche al 28 settembre.

“Nei comuni vicini e in Italia si è verificato un aumento dei casi di contagio da Covid-19 e tenendo conto dei rischi di diffusione del contagio e che allo stato sussiste una situazione epidemiologica con rischio di contagio” spiega l’amministrazione “appare opportuno, anche ai fini precauzionali, adottare in modo rigoroso misure di contenimento del rischio nel comune di Ascea”. Inoltre, anche il Dirigente Scolastico aveva inviato una nota al Sindaco chiedendo il posticipo della riapertura delle scuole sul territorio al 28 settembre, considerato anche che alcune scuole saranno sede dello svolgimento delle prossime elezioni.

Nell’ordinanza sindacale si fa anche riferimento al quadro meteorologico che “fa presumere il persistere di alte temperature locali”. Quindi, le scuole di ogni ordine e grado nel comune di Ascea apriranno 4 giorni più tardi rispetto a quelle del resto della Regione Campania. Oltre ad Ascea anche Caselle in Pittari ha disposto il ritorno in classe il 28 settembre.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#