Cava de’ Tirreni. Aggredì il vicino di casa con un coltello: in carcere per tentato omicidio

Gli agenti della Polizia di Stato hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso  dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di un 52enne, residente nella provincia di Salerno, condannato ad espiare la pena di cinque anni e quattordici giorni di reclusione. Il provvedimento è stato emesso a seguito della pronuncia di rigetto del ricorso in Cassazione avverso la sentenza della Corte d’Appello di Salerno, che già aveva condannato l’uomo. Infatti, il destinatario della misura, si era reso responsabile nel 2015 dei reati di tentato omicidio, lesioni aggravate, porto di armi, resistenza e violenza a pubblico ufficiale nell’ambito di una violenta aggressione ad un uomo a Cava de’ Tirreni.

In particolare, il soggetto, destinatario dell’ordine di carcerazione, aveva all’epoca dei fatti aggredito un suo vicino di casa a Cava de’ Tirreni, colpendolo con un coltello ed una noccoliera. Il malcapitato aveva trovato rifugio in una chiesa, mentre il suo aggressore tentava ancora di aggredirlo, fino all’arrivo degli agenti che intervenivano tempestivamente ed arrestavano l’autore del reato. Il 52enne in quell’occasione si era reso responsabile anche di resistenza  e violenza nei confronti degli agenti intervenuti.Gli agenti del Commissariato di Cava de Tirreni hanno oggi dato esecuzione all’ordine di carcerazione nei confronti del 52enne che è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria ed associato presso la Casa Circondariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *