Nove consiglieri regionali della provincia di Salerno: il boom di Picarone, le conferma di Cascone e Cammarano

Le conferme “pesanti” di Picarone e Cascone, l’ingresso dei due valdianesi, la presenza rinnovata in opposizione di Michele Camarrano. E poi ancora il socialista Volpe, il salviniano Pierro. Sono nove i consiglieri regionali eletti – come legge elettorale prevedeva – nella provincia di Salerno.

Per il Partito Democratico è stato eletto Franco Picarone con il boom di oltre 21mila elettori. “È stata la più tosta, la più combattuta, la più difficile – ha scritto Picarone – Tra distanziamenti e mascherine, centinaia di volti e tantissimi incontri. Abbiamo raccontato le cose che abbiamo fatto nei 5 anni del nostro governo regionale. Convincenti e credibili. La stragrande maggioranza vuole ancora De Luca e la sua squadra”. Luca Cascone è il secondo eletto nella lista “De Luca Presidente”, ha ottenuto almeno un voto in 157 comuni su 158 della provincia. Un posto in Consiglio anche per Andrea Volpe nella lista del Partito Socialista Italiano (supportato anche dai cinquemila voti ottenuti dal valdianese d’adozione Giovanni Guzzo). Nel consiglio regionale tra le fila della maggioranza anche Giovanni Savastano della lista “Campania Libera”. A Palazzo Santa Lucia – come ben noto nel Vallo di Diano – l’assessore Corrado Matera nella lista “Fare Democratici – Popolari” e Tommaso Pellegrino primo eletto della lista renziana “Italia Viva”.

All’opposizione tre seggi. Uno a Fratelli d’Italia, assegnato a Nunzio Carpentieri. L’altro seggio alla Lega che elegge Attilio Pierro. Riconfermato anche Michele Cammarano per i Cinque Stelle.

I 50 consiglieri regionali della confermata amministrazione Vincenzo de Luca:

Per il Pd sono eletti otto consiglieri regionali: Maurizio Petracca, Erasmo Mortaruolo, Gennaro Oliviero, Mario Casillo, Loredana Raia, Bruna Fiola, Massimliano Manfredi, Francesco Picarone. In maggioranza il secondo partito è la lista De Luca Presidente che elegge Giovanni Zannini, Vittoria Lettieri, Lucia Fortini, Carmine Mocerino, Paola Raia e Luca Cascone.

Buono il risultato di Italia Viva con quattro membri del partito di Matteo Renzi eletti: Vincenzo Alaia, Vincenzo Santangelo, Francesco Iovino e Tommaso Pellegrino. In maggioranza anche Noi Campani con Luigi Abbate, e Maria Luigia Iodice, la lista Davvero-Partito Animalista con Livio Petitto, Fare democratico Popolari con gli eletti Felice Di Maiolo e l’assessore regionale uscente Corrado Matera a Salerno. Campania Libera elegge Giovanni Porcelli e Giovanni Savastano, mentre il Partito socialista porta in consiglio Andrea Volpe nella circoscrizione di Salerno, mentre Europa Verde Demos elegge Francesco Borrelli e + Campania in Europa porta in consiglio regionale Fulvio Frezza, Liberal democratici Moderati portano i due consiglieri Giuseppe Sommese e Pasquale Di Fenza, due anche per Centro Democratico, Giovanni Mensorio e Maria Raffaella Pisacane.

Il Movimento Cinque Stelle elegge Valeria Ciarambino, Vincenzo Ciampi, Gennaro Saiello, Maria Muscarà, Luigi Cirillo, Michele Cammarano e Salvatore Aversano. Nel centrodestra oltre al candidato presidente Stefano Caldoro, vengono eletti in consiglio regionale tre consiglieri di Fratelli d’Italia: Michele Schiano di Visconti, Marco Nonno, Nunzio Carpentieri e Alfonso Piscitelli, mentre Forza Italia porta in consiglio Anna Rita Patriarca e Massimo Grimaldi, la Lega elegge Severino Nappi, Attilio Pierro e Gianpiero Zinzi, mentre l’Unione di Centro elegge Gennaro Cinque.

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …si ma cosa hanno cambiato negli anni oltre ad incentivare la solita mentalità della assistenza, dell’elemosina, e della corruzione per addomesticare un popolo dormiente e che si crogiola in questo letamaio. Spero solo che le forze nuove emerse da queste elezioni siano migliori!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *