Covid. Oltre 700 contagi in Campania. De Luca:”Il 90% sono asintomatici. Prossime settimane decisive per misure più drastiche”

“Da qui a un mese, un mese e mezzo se la situazione coronavirus a livello regionale non cambierà, saremo costretti a prendere delle decisioni più drastiche, per il bene delle nostre famiglie”. È stata, forse, una delle dirette più complicate quella tenuta dal governatore Campano Vincenzo De Luca, che ci ha abituati a fare il punto della situazione coronavirus a livello regionale ogni venerdì pomeriggio. Complicata, perché, ancora una volta la quota dei contagiati in Regione Campania ha superato le 700 unità. Vincenzo De Luca, durante la sua diretta, ha spiegato che si tratta perlopiù di asintomatici. Circa il 90%. Per assicurare loro assistenza, poiché secondo il governatore Campano, è necessario che le persone contagiate asintomatiche, stiano in isolamento domiciliare e non in ospedale, servono personale medico ed infermieristico. Già nelle scorse ore aveva fatto richiesta di medici ed infermieri volontari, utilizzati dal Governo e dal commissario Arcuri in pieno lockdowm. De Luca, poi, ha sottolineato la necessità di dare un’informazione adeguata in questa fase. Ha negato qualsiasi bavaglio agli organi di informazione, sottolineando che non c’è al momento nessuna carenza di posti letto per assistere i malati covid. Ma ha anche aggiunto che “rispetto a regioni come la Lombardia il Piemonte, l’Emilia Romagna e rispetto alla popolazione nella nostra regione ci sono meno unità lavorative nel settore della sanità” .

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …misure drastiche si dovevano prendere in estate quando invece si sono permesse , con i bonus ed i redditi di cittadinanza, vacanze facili in croazia,grecia,sardegna,puglia e sicilia. Tutti ad impestarsi nelle discoteche e ad ubriacarsi e drogarsi in strada e poi rientro senza controlli al paesello natio o in città. Mettici il rientro indiscriminato in uffici e fabbriche e si spiegano i contagi di tutti i poveracci costretti a salire sui pochi treni della circumvesuviana,della metropolitana, sui bus ed i tram.Ed infine ma li vede de luca quei pagliacci che si tolgono le mascherine e si abbracciano nelle movide napoletane e non solo, deridendo con arroganza mista ad ignoranza il resto del mondo. Bisogna fargli pagare multe salatissime e non favorirli con condoni,rottamazioni cartelle esattoriali e sequestrargli anche il letto se non pagano, altro che chiacchiere!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *