Covid e patologie rare. Samuele deve ricoverarsi al Gaslini ma il tampone fatto nel Vallo non arriva

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo con grande attenzione verso il Coronavirus e le misure da adottare, fa “dimenticare” le altre patologie e tutte le difficoltà che vivono le persone che continuano ad avere necessità di cure. Quando poi, l’emergenza Coronavirus si intreccia con le problematiche legate a particolari patologie è davvero complicato. E’ il caso della storia del piccolo Samuele di Polla, affetto da una patologia rara,  e della sua mamma, Giulia. Samuele e Giulia li abbiamo conosciuti in passato, soprattutto per le battaglie portate avanti da una mamma che seppur sopraffatta dalla stanchezza e dalla preoccupazione, continua a lottare contro l’indifferenza e le criticità che vivono le famiglie con bambini affetti da malattie rare. Li conosciamo anche per le belle notizie come quella relativa alla compagnia Volotea che ha offerto viaggi gratuiti a  Samuele per recarsi a Genova all’ospedale Gaslini dove periodicamente viene sottoposto a controlli sanitari. Samuele e la sua mamma sono partiti nei giorni scorsi alla volta di Genova per un ricovero ed un esame programmato da sei mesi. Prima di partire, dopo giorni di richieste per il tampone, giovedì scorso il personale adibito si è recato a casa, a Polla. L’esito del tampone era fondamentale per poter andare al Gaslini e fare tutti gli esami del caso. Sabato Giulia è partita insieme a Samuele con la compagnia Volotea, che ha regalato ancora una volta i biglietti, senza avere alcun esito dei tamponi: né di Samuele né suo. Giulia ha cercato di contattare chiunque affinchè gli esiti arrivassero, ma nulla. Così domenica mattina in assenza di risposte si è recata con Samuele al Pronto soccorso di Genova. “Ho esposto Samuele ad un alto rischio, visto che il bambino non può indossare la mascherina, ha scritto Giulia su Facebook .  I nostri tamponi sono  a Salerno fermi perché purtroppo Polla non può processarli ne tantomeno richiederli in urgenza!!!!!”. Il problema relativo all’analisi dei tamponi e alla necessità di attivare un laboratorio all’ospedale di Polla era stato sottolineato più volte nei giorni scorsi dalle organizzazioni sindacali. Ritornando a Samuele e Giulia.  Ieri sera è arrivato il risultato dell’Asl di Genova, tampone negativo per entrambi e così oggi Samuele e la sua coraggiosa mamma sono entrati al Gaslini per effettuare gli esami programmati. Ma dei tamponi campani, quelli effettuati qui, ancora non si sa nulla!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *