Vibonati, dissequestrato il sito di stoccaggio dei rifiuti

Vibonati avrà di nuovo a disposizione il suo sito di stoccaggio dei rifiuti solidi urbani grazie al dissequestro da parte del Tribunale di Lagonegro. La decisione è arrivata dopo un anno dal sequestro dovuto ad una denuncia contro le condizioni di degrado in cui versava il sito. Gestione illecita di circa 2000 mila tonnellate di rifiuti urbani, fu questa l’accusa che portò alla denuncia in stato di libertà di una persona affidataria della gestione del centro di raccolta di rifiuti urbani del comune del golfo. Le indagini dei Carabinieri del N.O.E. di Salerno  furono avviate a seguito di numerose segnalazioni giunte da parte di cittadini. I rifiuti, stoccati all’interno di un’area di circa 1.500 mq, in località “Macchie del Vecchio”, erano infatti privi delle necessarie coperture e completamente esposti agli agenti atmosferici, cosicché i reflui non trattati da idonei sistemi di depurazione e contaminati dalle sostanze inquinanti, si riversavano direttamente nel sottostante vallone.  A circa un anno da questa vicenda, grazie al lavoro dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Brusco, il  Centro di raccolta è tornato disponibile. L’area è stata liberata dai tanti rifiuti grazie anche all’intesa tra il consigliere delegato all’ambiente Manuel Borrelli ed Ecoambiente. “Da lunedì saranno, pertanto, conferiti i rifiuti dagli addetti alla raccolta evitando, finalmente, l’onerosità dei costi giornalieri del trasporto quotidiano ai siti di trasferenza”- fanno sapere dal Comune. “Questo consentirà di riportare ai livelli standard la qualità della corretta differenziazione dei rifiuti, confidando anche nella collaborazione degli utenti. Con la nuova prossima gestione verrà disciplinato l’accesso diretto dei cittadini al conferimento RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche)”- aggiungono in una nota da Palazzo di città. A supporto del conferimento dell’umido saranno installate due compostiere di comunità al fine di ridurre la quota variabile della tariffa. Sarà posizionato un ecocompattatore intelligente per il conferimento delle bottiglie di plastica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *