Chiude “Rianimazione” a Cava de’Tirreni: il personale serve nel reparto covid del Ruggi

Chiuso a Cava de’ Tirreni il reparto di Rianimazione”. Il personale serve nei reparti Covid dell’Azienda Ospedaliera “Ruggi” di Salerno. All’ospedale di Cava sarà garantita la presenza di una guardia di anestesia per le urgenze.

Il sindaco Servalli ha definito a caldo il provvedimento: “Un fatto grave”. Sul piede di guerra anche l’opposizione. Edmondo Cirielli, Questore della Camera di Fratelli d’Italia ha dichiarato: “La chiusura del reparto di Rianimazione è un grave errore perché significa di fatto la chiusura dell’ospedale di Cava de’ Tirreni.  Questa sconsiderata  decisione è frutto di una mancata programmazione regionale di prevenzione del Covid-19: si sono persi otto mesi di tempo nei quali si sarebbero dovuti potenziare gli ospedali assumendo medici e infermieri sfruttando la mobilità, ma anche attraverso assunzioni a tempo determinato. E, invece, non è stato fatto nulla dalla Regione. E’ ormai evidente a tutti il fallimento della gestione della sanità campana da parte del Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#