Il circo Castellucci bloccato a Sala Consilina tra solidarietà, timori e talento da vendere

Da diverse settimane a Sala Consilina è bloccato il Circo Castellucci. Fermato dal Dpcm del governo per fronteggiare l’emergenza Covid-19 così come tutti gli altri circhi itineranti. Una situazione difficile per i circa venti tra artisti e dipendenti. Per loro, e per i loro animali (tre pony, un asinello, un cammello e tre lama) è scattata una gara di solidarietà del territorio sia come singoli cittadini sia come istituzioni. La situazione però rischia di portarsi avanti per diverso tempo, forse anche mesi. Si sta ipotizzando un “piano” di aiuto per gli artisti e il personale del Circo. Per comprendere meglio la situazione abbiamo incontrato la responsabile: Silvia Russo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

#