Anche quest’anno il Cicerone di Sala Consilina ha aderito alla campagna nazionale “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”

Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, giunta alla settima edizione, svoltasi dal 16 al 21 novembre, rivolta alle scuole di ogni ordine e grado, dall’infanzia alle superiori, in Italia e all’estero, ha organizzato iniziative di lettura a voce alta, sia in presenza che online, svincolate da ogni valutazione scolastica. L’obiettivo del progetto, promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, attraverso il Centro per il libro e la lettura e dal Ministero dell’Istruzione – Direzione generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento scolastico è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura, proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva: sfide e maratone letterarie tra le classi, interpretazione di opere teatrali, realizzazione di audiolibri, performance di libri viventi, gare di lettura espressiva, incontri con lettori volontari esterni, gare di dibattito a partire da singoli romanzi.

In un anno di particolare difficoltà e sfida per studenti e insegnanti, ecco che la lettura diventa occasione di condivisione, riflessione e crescita” è quanto sostiene la prof.ssa Michela Calicchio che ha guidato gli alunni delle classi 2 A e 2 B del Cicerone indirizzo Liceo Classico nell’incontro con lo scrittore Francesco Paolo Oreste, col quale si è dibattuto sul tema della gentilezza, ma anche di Daniel Pennac, Erri De Luca, Dostoevskij e, in generale, delle tante vite vissute attraverso i testi e gli autori. Infatti tra i temi proposti quest’anno è stato scelto“ Contagiati dalla gentilezza”. A conclusione della lettura del saggio di Gianrico Carofiglio “Della gentilezza e del coraggio” gli studenti delle classi seconde hanno realizzato un video, che li ha visti coinvolti nel ruolo di registi ed interpreti.

Mentre, la prof.ssa Annamaria Colucci dichiara che “L’obiettivo dell’iniziativa è quello di coinvolgere con slancio e passione tutti coloro che amano la lettura e, soprattutto, far risuonare tra le classi di studenti la voce dei libri, anche a distanza”, a tal proposito le classi IV B e IV C del Cicerone indirizzo Liceo Classico, scegliendo il tema “Positivi alla Lettura – Contagiati dalla Cultura”, hanno trattato, come testo di riferimento, il romanzo “Novecento” di Alessandro Baricco, letto a voci alterne dagli alunni delle classi. Le letture di passi scelti sono state registrate in un breve video che raccoglie i passaggi più emozionanti del testo liberamente selezionati ed interpretati dai ragazzi.  

Al termine delle giornate dedicate all’iniziativa “Libriamoci” la dirigente scolastica dott.ssa Antonella Vairo afferma che “La scuola non si ferma, rimodula e reinventa le modalità per educare, anche con interessanti iniziative come queste che incoraggiano la pratica della lettura e la curiosità verso i libri e grazie agli incontri digitali, in questo periodo di emergenza, si ha la possibilità di azzerare qualsiasi distanza”.

 

 

I video realizzati dagli studenti delle classi coinvolte si possono visionare sulla pagina di Facebook del Cicerone.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *