Paziente positivo al Pronto soccorso di Polla, reparto in tilt e ambulanze in attesa

Questa notte è arrivato al Pronto soccorso dell’ospedale di Polla un 85enne con problemi respiratori da Brienza, in Basilicata. Il personale infermieristico e medico ha isolato immediatamente il paziente in una stanza del reparto in quanto sospetto Covid e perché nessun’altra stanza nel reparto Covid né nella zona in contumacia alle spalle del Pronto soccorso era disponibile (ultima occupata da uomo di Sassano trasportato nella notte dal 118). La presenza del paziente – poi confermato contagiato – nel reparto ha bloccato l’area medica del Pronto soccorso.  Diverse ambulanze, non molte ma comunque con disagio dei pazienti non Covid) hanno dovuto attendere in fila. Una rianimativa è stata costretta ad attendere circa due ore con un anziano a bordo, anche in attesa di direttive dalla Centrale operativa.

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    …….QUADRO ILLUMINANTE SULLE CONDIZIONI ASSURDE IN CUI GLI OPERATORI DELLA SANITA’ SONO COSTRETTI A LAVORARE., NELLA PIU’ COMPLETA DISORGANIZZAZIONE E INCOMPETENZA DI CHI DEVE DECIDERE E FORNIRE LE DIRETTIVE, IN QUESTO MODO SI SPIEGA L’INCREMENTO NOTEVOLE DEI POSITIVI NEL VALLO ED IN PARTICOLARE A SALA CONSILINA . INTANTO LO SCERIFFO HA COMPLETAMENTE ABBANDONATO AL SUO DESTINO LA “RISERVA INDIANA DEL VALLO DI DIANO E CILENTO” , OCCUPATO CON LE BEGHE PER IL POTERE ED IL CONSENSO CON DE MAGISTRIS ED IL GOVERNO CENTRALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *