Coronavirus, contagi in due scuole salernitane. Continuano screening e vaccinazioni

La consegna delle mascherine - Controllo temperatura corporea con termoscanner e consegna kit con guanti e mascherine all’ingresso del Pirellone per il consiglio regionale a causa dell’emergenza coronavirus Covid-19 Milano, 31 Marzo 2020Ansa/Matteo Corner

Il Covid, nonostante le grande attenzione di insegnanti e personale scolastico ed anche delle famiglie è ritornato nelle scuole nel salernitano.  È accaduto in due scuole dell’infanzia: una ad a Eboli e l’altra a Nocera Inferiore. Un bambino di tre anni e una maestra sono risultati positivi al Covid-19. Dopo appena quattro giorni dalla ripresa delle lezioni in presenza è scattata la quarantena,sanificazione e didattica a distanza. L’insegnante ha scoperto la sua positività nel corso dello screening organizzato dall’amministrazione comunale. A proposito di screening,  domani mattina presso “La casa delle Parole” ad Auletta, dalle ore 9:00 alle 13:00, è previsto lo screening di massa sulla popolazione mediante tamponi molecolari. Oggi, invece, saranno sottoposti a screening i dipendenti del Comune di Castel San Giorgio e del personale delle scuole presenti sul territorio. A confermarlo è la sindaca Paola Lanzara, al fine di assicurare una maggiore tranquillità per tutta la comunità. Anche a Felitto domani e domenica screening sulla popolazione. Sul fronte dei contagi preoccupa il focolaio in un centro per anziani a Novi Velia. Positive trenta persone, tra nonnini e operatori, che erano stati vaccinati solo alcuni giorni fa. Disposta anche la chiusura della scuola fino al 25 gennaio. Sono 3 casi registrati oggi a Vibonati: si tratta di un ragazzo – il figlio del dottore del 118 – di un uomo (ha il figlio contagiato) e di un anziano (nonno di uno dei ragazzi positivi). Con questi 3 casi il totale in paese sale a 23, come comunicano le Autorità Competenti.

A Caselle in Pittari, intanto, sono 21 i casi attivi dopo la crescita dei contagi dei giorni scorsi.  Il Sindaco Nuzzo ha poi comunicato una giornata di screening volontario della popolazione scolastica fissata per domenica 17 gennaio in vista del ritorno alle lezioni in presenza. Se lo screening darà risposte rassicuranti le scuole a Caselle in Pittari riapriranno con certezza lunedì.

Sul fronte delle vaccinazioni. Nel nostro territorio a breve verrà allestito un altro centro vaccinale nel Vallo di Diano. La scelta dovrebbe cadere sul centro Saut di Teggiano. Da Sala Consilina però l’opposizione avanza la “candidatura”. Alessandro Carrazza, capogruppo al Comune di Sala Consilina della lista “Evoluzione Sala” infatti esorta il direttore del distretto Claudio Mondelli e il Sindaco di Sala  Consilina Francesco Cavallone “affinché il distretto sanitario di Sala Consilina diventi un centro di vaccinazione covid”. Prosegue, intanto, la campagna di vaccinazione.  Circa 700 le dosi somministrate gli  studenti del terzo, quarto, quinto e sesto anno di medicina, chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria, di quelli delle professioni sanitarie e di tutti i dottorandi, borsisti e specializzandi del dipartimento di medicina dell’Università di Salerno, che sono tenuti a svolgere attività di tirocinio pratico-ospedaliero al Ruggi. Intanto Sono giunte anche all’Asl di Salerno anche le prime dosi del vaccino di Moderna. Sono in tutto circa 15mila le persone a cui è stata somministrata la prima dose finora. Tra domani e lunedì, si dovrebbe partire con l’inoculazione della seconda dose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *