Coronavirus, agenti della polizia locale positivi a Roccapiemonte e Nocera. Nuovi casi ad Auletta e Sicignano

Ad Auletta incremento delle persone positive al coronavirus che ad oggi sono in totale sei. Si fermano le scuole della primaria a Sicignano degli Alburni dove è stata accertata la positività di un bambino. Scuole chiuse fino al 30 gennaio per i plessi di Sicignano capoluogo, Scorzo e Zuppino. I contagi registrati nel centro degli Alburni in totale sono 12. A Roccapiemonte è stato chiuso il comando della polizia municipale: contagiato il comandante dei vigili urbani. Il sindaco della cittadina salernitana Pagano lo ha reso noto a seguito dei tamponi eseguiti sul personale del comune e delle scuole del posto. Agenti della polizia locale positivi anche a Nocera Inferiore dove il primo cittadino Cuofano ha subito disposto l’ordinanza di chiusura del comando fino al 1 febbraio.

Carcere e vaccini, l’allarme di Ciambriello

In Campania aumenta il numero di detenuti positivi al Covid all’interno delle carceri. Registrati nella nostra regione 68 contagiati nei giorni scorsi tra i detenuti e 53 in tutto tra gli agenti di polizia penitenziaria. L’allarme parte dal Garante campano dei detenuti Samuele Ciambriello che interviene anche sulla questione vaccini, mettendo a fuoco il rischio che quella dei detenuti diventi una categoria di “scartati”.

Bollettino dell’Unità di crisi regionale

Con 1.215 casi su 15.473 tamponi la curva dei contagi in Campania risale arrivando al 7,85% rispetto al 6,3 di ieri. Si registrano altri 40 morti. All’Ospedale Cardarelli di Napoli c’è il rischio di interruzione per l’assistenza sanitaria a causa dell’elevato numero di pazienti Covid che si presentano al pronto soccorso.

La lite per un posto sul bus

Dopo la riapertura delle scuole il nodo trasporti rimanda ad un brutto episodio accaduto nella giormata di ieri su un bus partito da Napoli e diretto a Salerno. I controllori avrebbero chiesto ad alcuni passerggeri di scendere dal mezzo perchè a bordo era stato superato il umero massimo di presenze consentito. Da qui nonostante la rassicurazione dell’arrivo di un secondo bus, è scattata la protesta, sfociata in un battibecco tra i presenti.


Potrebbe interessarti anche:

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *