Grotte di Pertosa-Auletta, dopo 7 anni sono iniziati i lavori di ripristino dell’ingresso principale

Sono iniziati i lavori che consentiranno la messa in sicurezza e la conseguente riapertura dell’ingresso principale delle Grotte di Pertosa-Auletta. La vicenda si trascina ormai dal lontano 2014, e ha visto per diversi anni i visitatori delle Grotte costretti a entrare nell’importante complesso speleologico da un ingresso secondario, a causa di una caduta massi che aveva reso necessaria la chiusura dell’ingresso principale.

https://www.facebook.com/italia2tv.it/videos/1149300535522087

Poi lo scorso anno la svolta, e l’accelerazione determinata dall’allora Assessore Regionale al Turismo Corrado Matera, che aveva consentito l’assegnazione di circa 670mila euro da parte della regione Campania. Le Grotte rappresentano infatti uno degli Grandi Attrattori Turistici Campani, e uno dei cardini fondamentali sui quali implementare lo sviluppo turistico del Vallo di Diano. I lavori dovrebbero durare all’incirca tre mesi, e quindi le Grotte di Pertosa-Auletta si faranno trovare pronte all’appuntamento per la stagione estiva. “La riapertura dell’ingresso principale -commenta soddisfatto il presidente della Fondazione MidA Francescantonio D’Orilia- è di fondamentale importanza per diversi motivi: in primis ovviamente per l’aspetto emozionale che, grazie al lago da percorrere sulla barca e alla cascata, rende l’impatto con le Grotte diverso e indimenticabile per i visitatori. Poi la riapertura ci consentirà la ripresa degli studi e degli scavi archeologici che abbiamo dovuto interrompere, e inoltre consentirà l’accesso ai disabili, ai quali le Grotte sono state rese fruibili abbattendo le barriere architettoniche”. I lavori erano ormai improrogabili anche per motivi di sicurezza, legati a nuovi pericoli di caduta massi. Dunque un segnale incoraggiante per tutto il territorio, ed anche un modo per mettere a frutto la pausa resa obbligatoria dalla pandemia in modo da presentarsi nella forma migliore alla riapertura. Con tante novità, che coinvolgono anche i Musei e le altre attività della Fondazione MidA: in questo periodo, anche se le Grotte sono chiuse, la Fondazione ferve di attività volte a realizzare nuovi prodotti immateriali e a consolidare competenze, per una offerta sempre più attrattiva e imperdibile.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *