Covid in Campania. La Regione: “Forte presenza di varianti. Tamponi di massa nei comuni più colpiti”

“Si è registrato nelle ultime settimane un fortissimo incremento di positivi in Campania. Questo incremento è connesso alle varianti, soprattutto quella inglese”. Lo rende noto una nota della Regione Campania. “La Regione ha disposto la realizzazione di tamponi di massa nei Comuni nei quali si sono registrati maggiori incrementi di positivi, in modo particolare quelli dell’area vesuviana, tra i quali Castellammare, Pompei, Torre Annunziata.

Si è deciso di impegnare in un’azione straordinaria il Tigem e l’Asl Napoli1 per rendere quanto più puntuale e capillare l’individuazione delle varianti. E’ un lavoro indispensabile a fronte di una crescita del contagio che rende ormai inevitabile la “zona rossa” in Campania.  Si è dato inoltre l’obiettivo di completare nel giro di una settimana la vaccinazione di tutto il personale scolastico”.​

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. fusco antonio ha detto:

    ….voglio chiedere all’assessore alla sanità della regione e del comune di sala consilina perchè regioni come la calabria, la sicilia ed altre hanno avviato la prenotazione vaccinale per gli over 70 con patologie prima della campania? . Perchè la campania risulta essere tra le regioni più lente e con meno vaccinati delle categorie che una volta si dicevano protette perchè deboli ed anziane? sI parla di vaccinare un pò tutti da forze di polizia, militari dipendenti universitari delle scuole MENTRE le fasce più debol dei malati e degli over 70 sono state praticamente abbandonate. Forse de luca ha altri interessi o pensa solo alle beghe con quell’altro cialtrone di de magistris?????!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *