Accusato di abuso di ufficio e falso ideologico, assolto il tecnico del Comune di Padula

Il Tribunale di Lagonegro, in composizione collegiale, ha assolto Angelo D’Aniello, responsabile dell’Ufficio Suap del Comune di Padula, dalle imputazioni di abuso di ufficio e falso ideologico. La vicenda trae origine da plurimi esposti presentati alla Procura della Repubblica da un’impresa locale che aveva denunciato presunte violazioni di leggi, attribuite al funzionario negli anni che vanno dal 2009 al 2012, finalizzate ad uno strumentale rigetto della richiesta avanzata dall’impresa al Comune di Padula, volta ad ottenere un ampliamento dei propri locali commerciali.

La sentenza, emessa nei giorni scorsi, giunta dopo lunga e approfondita istruttoria, ha dichiarato la legittimità della condotta del D’Aniello, assistito dagli avvocati Michele Pinto e Rocco Pinto.

“La pienezza della formula assolutoria – commenta l’avvocato Rocco Pinto – ripaga il geometra D’Aniello dell’angoscia e della pesante amarezza provate in questi anni per le ingiuste accuse formulategli. Il Tribunale ha riconosciuto la correttezza dell’operato del nostro assistito, il quale ha agito nel pieno rispetto della legge, senza commettere alcun reato”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *