Totino Melillo, bellissimo ritorno con 33db: “In questo anno e mezzo è cambiato tutto anche per me”

Totino Melillo si racconta ai nostri microfoni dopo questo anno e mezzo condizionato dalla pandemia che ha penalizzato tanto anche il settore della musica. Tempo che però per Totino non è trascorso invano: tanti i cambiamenti, le sfide e i nuovi progetti. Tra i quali la nascita dell’etichetta musicale 33db, composta da artisti e professionisti del Vallo di Diano, che ha scelto proprio un nuovo video di Totino per il suo debutto.

33db è un’etichetta indipendente che propone progetti artistici originali ed eterogenei, fondata su solidi princìpi di unione, condivisione e professionalità. “Senza un rumore di fondo non esiste stimolo, voglia, iniziativa. C’è chi il rumore lo attenua o lo nasconde, noi vogliamo dargli presenza, vogliamo che sia la nostra energia propulsiva, la nostra sfumatura…quella buona che copre il silenzio: Noi vogliamo fare rumore!”. Questo il pensiero che accomuna le menti dei membri ideatori del progetto. Il nome dell’etichetta nasce dal concetto del rumore di fondo e dal suo ribaltamento in positivo: ciò che per definizione è disturbo e fastidio, quando è ricercato, ricreato, accompagnato e reinventato, diventa sfumatura, particolarità: la vera e propria anima di una creazione. Durante una riunione del collettivo fondatore, uno dei membri ha misurato quasi per gioco il livello del rumore di fondo in quella stanza: 33db, il valore segnato dall’apparecchio misuratore, quel valore effettivo si è rivelato il simbolo perfetto per quantificare l’intensità del rumore di fondo del gruppo.

“Uno” di Totino Melillo è la prima uscita firmata 33db. Il brano- prodotto da Uanmness- affronta tematiche riguardanti il cambiamento stilistico e interiore dell’artista campano ed è accompagnato da un videoclip su YouTube prodotto da  Luigi Cartolano e Gaetano Rosciano. 33db sta attualmente lavorando sui propri progetti artistici che includono, oltre Totino Melillo, anche Mezzometro e Uanmness.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *