La Banca Monte Pruno partner di “Startup For Planet”. A Cava de’ Tirreni firmata la collaborazione con Terra Metelliana – Circolo Legambiente

La Banca Monte Pruno partner di “Startup For Planet”. La Filiale di Cava de’ Tirreni della Banca Monte Pruno ha ospitato, ieri, la firma della collaborazione tra l’istituto di credito cooperativo, rappresentato dal Direttore Generale Michele Albanese, e Terra Metelliana – Circolo Legambiente, nella persona del suo Presidente Attilio Palumbo.
“La prima partnership della Banca Monte Pruno – fanno sapere dall’istituto di credito – a Cava de’ Tirreni non poteva che essere indirizzata alle giovani generazioni; infatti, con “Startup for Planet” si punta a selezionare 5 team di giovani ai quali verrà data l’opportunità di far crescere la propria idea di impresa, focalizzando l’attenzione sui talenti del territorio e sul progresso sostenibile”.
Un mix dal forte significato che consente alla Banca di muovere i suoi primi passi relazionali nella Città di Cava de’ Tirreni, sposando un progetto di grande valenza, che sviluppa, oltretutto, la sua forza all’interno di “The Green Hub”, centro operativo dedicato alla crescita professionale dei giovani ed alla creazione di nuove imprese, attente agli aspetti ambientali ed agli impatti sul pianeta.
Il Direttore Albanese a margine della firma, riferendosi al Presidente Attilio Palumbo cosi si è espresso: “Ho una estrema fiducia nei giovani di oggi, penso che siano il nostro futuro e riconosco in loro un grande potenziale che penso dovrebbe essere alimentato e sfruttato molto più di quanto in realtà venga fatto. Non escludete mai niente: neppure la più infima fra le occasioni di lavoro è da rifiutare a priori. La dignità non si vede da quello che si fa, ma da come si sta nelle situazioni della vita e di lavoro. Ma non rassegnatevi mai, cercate di crescere sempre e di trovare occasioni migliori. Non rinunciare mai alla propria dignità di persona. Usate tutti i talenti che avete. Riconosceteli, coltivateli, metteteli in connessione con gli altri, non monetizzateli volgarmente, ma valorizzateli sempre.”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *