Covid, la luce in fondo al tunnel: rimossi i container installati dinanzi al “Curto” di Polla per affrontare l’emergenza

 

Momento storico all’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Sono stati rimossi, oggi, i container, prestati da un imprenditore di Palomonte ed utilizzati durante la prima fase Covid per ospitare i pazienti sospetti “positivi” in arrivo all’ospedale di Polla. Un ulteriore segnale che l’emergenza è quasi alle spalle. I container arrivano al presidio ospedaliero di Polla, grazie alla generosità dell’imprenditore di Palomonte, lo scorso 24 marzo 2020. Due moduli prefabbrica, utilizzati al posto delle tende pre-triage per ospitare i sospetti pazienti positivi al Coronavirus. Strutture necessarie per affrontare anche le rigide temperature del periodo che non lasciavano tregua ad operatori sanitari e pazienti.   La rimozione delle due strutture, avvenuta con l’intervento della ditta “Menafra”,  fa ben sperare verso un futuro migliore, grazie alle vaccinazioni e all’attenzione che bisogna mantenere per contenere il contagio.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *