Esami di Maturità 2021: al via per 10 mila studenti nel salernitano. Il Ministro Bianchi: “Non verrete bollati come quelli del Covid”

Poco più di 10 mila studenti salernitani sosterranno l’esame orale per conseguire la Maturità, 80 mila in Campania e 540 mila in tutta Italia. Si tratta di un maxi colloquio orale, in presenza, partendo dalla discussione di un elaborato il cui argomento è stato assegnato ad ogni studente dal consiglio di classe. L’elaborato dovrà comprendere più materie diverse collegate tra loro in modo naturale e deve abbracciare la specificità dell’indirizzo di studio, tenendo conto anche delle caratteristiche personali del candidato. Un esame di Stato per il secondo anno completamente diverso rispetto a quello degli altri anni a causa del Covid ma che comunque raccoglie le ansie, paure, i sogni e le speranze di tanti giovanissimi che hanno affrontato con impegno, insieme ai loro insegnanti, questo anno e mezzo di pandemia “È un momento importante per la vostra vita, è un passaggio. È l’esame di Stato, non è un esamino e non c’è una prova unica. I ragazzi discuteranno, parleranno con la commissione e discuteranno la loro tesi. Cosa succederà in futuro lo vedremo senza pregiudizi. Non verrete bollati come quelli del Covid, misurate voi stessi”, ha detto il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, in occasione del via agli esami”. Intanto l’assessore regionale all’istruzione Lucia Fortini ha voluto augurare buona fortuna agli studenti campani. “L’esame di maturità, ha scritto la Fortini, è una tappa importante che rappresenta un momento di passaggio per tutti i ragazzi che iniziano a fare i conti con il futuro. La scuola non vi ha solo insegnato nozioni, ma vi ha aperto la mente, formato e fatto sviluppare talenti e passioni che, se avrete il coraggio di coltivare e seguire, vi consentiranno di raggiungere qualsiasi obiettivo.  Ringrazio i dirigenti, il personale scolastico docente non docente, le famiglie e tutti gli studenti per aver lavorato sodo in questo difficile anno: siete riusciti a far sì che la scuola non si fermasse neanche dinanzi alla pandemia”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *