“Non vogliamo le fonderie Pisano a Buccino”. Raccolta firme in tutta la Valle

E’ una valle che dice di no, quella della Sele-Tanagro, alle Fonderie Pisano a Buccino. Anche questa mattina le firme si sono susseguite nei vari punti ritrovo allestiti a Buccino, Sicignano degli Alburni, Contursi Terme, Oliveto Citra, Palomonte. Sono inoltre spuntati anche diversi banchetti informativi per ribadire il no alle Fonderie Pisano nella zona industriale di Buccino e le attività di volantinaggio sono andate avanti in diversi altri Comuni del territorio. I cittadini dell’area del Sele Tanagro si organizzano con “Una valle di no” per sensibilizzare sul tema del possibile insediamento nell’area industriale buccinese.

Ad organizzarli l’associazione Occhio alla lontra, nata per unire la valle in un unico soggetto che possa guidare anche la protesta popolare, protesta che si unisce a quella delle istituzioni, che seguono il loro percorso, fatto di ricorsi ed atti amministrativi. Intanto, prevista per domenica prossima, 27 giugno, una nuova iniziativa popolare. Il fronte del dissenso si manifesta anche tra i cittadini in maNiera sempre più estesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *